Enrico Deregibus incontra Nuvolari l’11 gennaio, tra parole e musica, al Teatro De Filippo di Roma. Disponibile anche in streaming su Facebook.




, uno dei cantautori più interessanti delle nuove generazioni, sarà sul palco del Teatro Eduardo De Filippo di l’11 gennaio alle 21, protagonista del primo appuntamento del 2022 con gli incontri realizzati e condotti da per Officina Pasolini, il laboratorio creativo di alta formazione e HUB culturale della Regione Lazio diretto da Tosca.

Continua così anche per il nuovo anno la collaborazione fra il giornalista e operatore culturale e Officina Pasolini, nell’ambito della programmazione di eventi della struttura romana.

L’evento sarà anche diffuso in streaming sulle pagine Facebook di Officina Pasolini e di Enrico Deregibus.

Nuvolari, all’anagrafe Matteo Pisotti, piacentino, nato nel 1996, è la nuova scoperta della scuderia Bomba Dischi. A diciott’anni inizia a scrivere le prime canzoni sotto l’influenza dei cantautori storici e della musica brasiliana, con un piglio attuale in grado di mescolare le esperienze di vita di un ventenne a Milano.

Nell’ultimo anno si è messo in luce con alcuni singoli di ispirazione indie e con il primo album “Lentamente”, un elogio ai ritmi quieti. L’intervista sarà un percorso alla scoperta del suo mondo, accompagnato da una manciata di canzoni live.

LEGGI ANCHE  La Russia non intende vietare Bitcoin

L’incontro segue quelli già realizzati da con Emidio Clementi dei Massimo Volume, Dente, Zen Circus, Roberto Angelini, Cristiano Godano, Emma Nolde, Sergio Cammariere, ExtraLiscio e Mario Venuti, disponibili su YouTube. Appuntamenti che permettono di scoprire lati inediti degli artisti, approfondimenti sulla loro musica e sulla loro visione del mondo.

è giornalista e saggista, oltre che consulente o direttore artistico di svariati festival ed eventi legati alla musica in tutta Italia, come “PeM! Parole e musica in Monferrato”. È considerato il maggior esperto di Francesco De Gregori, su cui ha pubblicato nel 2015 la biografia “Francesco De Gregori. Mi puoi leggere fino a tardi” e nel 2020 “Francesco De Gregori. I testi. La storia delle canzoni” (Giunti).


In Campania oltre 1000 ricoverati covid negli ospedali

Notizia precedente

Insigne ai tifosi del Toronto: “Ci vediamo a luglio”

Notizia Successiva


Ti potrebbe interessare..


Commenti

I Commenti sono chiusi