: “E’ importante continuare a vaccinarsi e procedere con quelle obbligatorie. Se poi c’e’ qualche creativo tra gli operatori sanitari che non vuole la che vada a casa”. Lo ha detto il governatore campano Vincenzo intervenendo al giuramento di Ippocrate dei neo laureati in Medicina in corso al teatro Augusteo di NAPOLI. ha ribadito la sua preoccupazione per i soggetti piu’ giovani.

“Temo che col picco influenzale tra dicembre e gennaio sara’ difficile distinguere l’influenza normale dal Covid, ci sara’ una sovrapposizione e il Santobono (ospedale pediatrico di NAPOLI, ndr) rischia di ingolfarsi”. Tornando alle proteste no vax ha aggiunto: “L’onda negativa della irrazionalita’ di queste settimane potrebbe ricadere sui bambini la cui campagna vaccinale e’ rallentata.

LEGGI ANCHE  Napoli, i giovani delle scuole calcio allo stadio con 3 euro
ADS

Vaccinarsi non e’ un atto di repressione – ha ribadito – e’ un atto di civilta’. Non possiamo permetterci distrazioni, altrimenti e’ una ecatombe. E non e’ un caso che siamo l’unica regione che ha mantenuto l’obbligo della mascherina”.



Collaboratore di lunga data di Cronache della Campania Da sempre attento osservatore della società e degli eventi. Segue la cronaca nera. Ha collaborato con diverse redazioni.

Napoli, cani ‘vedetta’ del clan liberati al rione Traiano

Notizia precedente

Napoli, imbrattato e vandalizzato il muro appena ritinteggiato di fronte al Complesso di Santa Chiara

Notizia Successiva

Ti potrebbe interessare..