Stesa al Rione Sanità: colpi di pistola ai Miracoli

Napoli. Una nuova stesa di camorra è andata in...

A Napoli il postino getta la posta nella spazzatura. I VIDEO

SULLO STESSO ARGOMENTO

Napoli. Definirlo vergognoso è poco: ma il postino che getta nella spazzatura la posta, compreso importanti comunicazioni, invece di consegnarla è davvero inaccettabile.

PUBBLICITA

La carta si sa va smaltita negli appositi contenitori per la raccolta differenziata, è una buona regola per rispettare l’ambiente. Se, però, su quella stessa carta è stampata la corrispondenza (multe, tasse, bollette, comunicazioni) allora prima andrebbe consegnata ai leggimi destinatari.


Non sembra, però, essere di questo parere un postino napoletano che è stato beccato da alcuni commercianti ed imprenditori, attraverso le immagini dei sistemi di videosorveglianza e degli smartphone, di Piazza Giovanni Bovio (meglio nota come Piazza Borsa) a liberarsi delle lettere per cittadini e negozianti gettandole nelle campane della raccolta differenziata.

Quegli imprenditori, che sono rivolti al Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli, hanno attraverso un filmato dimostrato di aver trovato effettivamente tutta la corrispondenza gettata tra i rifiuti.

 

“Ci eravamo accorti da un po’di questa cosa e così abbiamo deciso di monitorare e registrare le sue mosse. Nelle campane della differenziata abbiamo recuperato la posta, si tratta di bollette, tasse da pagare, comunicazioni importanti, che se non recapitate a destinazione rappresentano un danno per cittadini ed i commercianti. Abbiamo così sporto denuncia e consegnato anche i filmati alle forze dell’ordine. Attendiamo gli esiti di questa indagine.” – spiegano i segnalanti.

[the_ad_group id=”289023″]

[the_ad_group id=”289025″]

“Abbiamo sporto anche noi denuncia e chiesto a Poste Italiane di avviare un’indagine interna per chiarire la questione e capire se quella di gettare via la corrispondenza sia stata una pratica adottata da tempo dal portalettere in questione o magari da altri addetti. Se le accuse dovessero essere confermate chiederemo che il soggetto venga denunciato e licenziato. Il controllo civico è oramai uno dei mezzi per contrastare la mala amministrazione e l’illegalità sui nostri territori “– si è così espresso il Consigliere Borrelli.


facebook

LEGGI ANCHE

googlenews

ULTIME NOTIZIE

PUBBLICITA