Musica e diritti umani per i 60 anni di Amnesty International

'Voci per la libertà – Una canzone per Amnesty', dai Negramaro al contest per emergenti.

google news
amnesty
Voci per la libertà/foto di repertorio

Dai Negramaro al contest per artisti emergenti, dai 60 anni di Amnesty International all’appello per la liberazione di Patrick Zaki

Sarà come sempre ampia la proposta di “Voci per la Libertà – Una canzone per Amnesty”, il festival che unisce musica e diritti umani e quest’anno toccherà per quattro giorni la provincia di Rovigo: il 17 luglio ad Adria, dal 23 al 25 luglio 2021 a Rosolina Mare.

Il programma di questa 24a edizione vedrà numerosi ospiti oltre ai Negramaro, presenti in quanto vincitori del Premio Amnesty International Italia nella sezione Big. Ci saranno infatti Yo Yo Mundi, H.E.R., Vallanzaska, Giulio Wilson, il progetto Jonathan Livingston, Francesca Incudine e Agnese Valle.

Negramaro
Negramaro

Non mancheranno poi le finali della sezione Emergenti del Premio Amnesty, in cui si confronteranno: Aftersat, Blindur, Donix, Innocente, Olivia XX, Ozora, Picciotto e Miriam Ricordi. A completare il programma, gli aperitivi tra musica e parole e due mostre sui diritti umani.

I due fili conduttori del festival saranno i 60 anni di Amnesty International e l’appello per la liberazione dello studente egiziano Patrick Zaki.

L’organizzazione per i diritti umani nasce infatti il 28 maggio 1961 e da allora ha moltiplicato le battaglie contro la tortura e la pena di morte e per i diritti sociali ed economici di tutte le persone.

Fra le campagne più rilevanti c’è quella per la scarcerazione dei “prigionieri di coscienza”, come lo studente egiziano dell’Università di Bologna Patrick Zaki. Dal 1961 ad oggi, sono oltre 50.000 i “prigionieri di coscienza” che Amnesty International ha contribuito a liberare.

Le due mostre che accompagneranno il festival saranno: “60 volti per 60 anni”, una raccolta di ritratti, uno per ogni anno, dalla fondazione del movimento a oggi, realizzata appositamente da Gianluca Costantini. L’altra mostra sarà “Free Patrick Zaki: prisoner of conscience”, con i poster vincitori all’edizione speciale del concorso internazionale di comunicazione sociale “Poster For Tomorrow”.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE Carditello Festival, omaggio a Enrico Caruso ed Ennio Morricone

Voci per la Libertà 2021 sostiene il progetto “Stand Un for Victims” promosso dall’ONG COSPE e da Amnesty Italia in sostegno delle vittime dei crimini d’odio.

Tutti gli eventi sono a ingresso gratuito con prenotazione sul sito: https://www.eventbrite.it/o/voci-per-la-liberta-30579724078
Tutti gli aggiornamenti sul sito: www.vociperlaliberta.it

google news

La Newsletter di Cronache

Ogni giorno nella tua mail le ultime notizie

Leggi anche

A Napoli ‘Down to Earth’ del fotografo Denis Piel

Dopo Milano, arriva anche a Napoli, per la prima volta in un museo pubblico italiano, nella splendida cornice di Villa Pignatelli - Casa della...

Abbigliamento in pelle: ecco come abbinarlo senza sbagliare 

Nel mondo della moda la pelle ha sempre avuto un ruolo importante. Si tratta, infatti, di un materiale che ancora oggi è molto in...

Nasce portale web delle Quattro Giornate di Napoli

Iniziativa nata grazie alla collaborazione tra l'Archivio di Stato, Anpi, l'istituto Vera Lombardi e e l'Archivio Gianmaria Lembo

Punta Campanella, disabili alla scoperta delle meraviglie del Parco

Escursioni guidate e gratuite per ammirare da vicino l'Area Marina Protetta di Punta Campanella. Concluso con grande soddisfazione il progetto sperimentale. 

IN PRIMO PIANO

Pubblicita