antonella viola
______________________________

Una nuova polemica irrompe nella campagna vaccinale italiana che sta dando risultati soddisfacenti.

E’ quella dell’immunologa che, intervistata dal Corriere della Sera, spiega: “E’ sbagliatissimo proporre i a vettore virale come si è fatto negli open day con ai giovani, specialmente alle donne. Sono sempre stata convinta che non bisognerebbe darli a persone di età inferiore a 55 anni“.

Vaccino Astrazeneca

Viola a sostengo della sua tesi cita uno studio di Science “dove si spiega come man mano che scende l’età i rischi di ricevere questi superano ampiamente i benefici. Nei più giovani il pericolo di avere conseguenze gravi a causa del Covid è invece molto basso. Ecco perchè la Francia ha stabilito di limitare i due ( e Johnson & Johnson) a vettore virale agli over 65″.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Vaccini, open day senza prenotazione all’Asl Napoli 2 nord

“Abbiamo dosi di vaccino a volontà” e quindi, conclude, “vale la pena di scegliere il vaccino più sicuro in rapporto all’età. In questi casi i preparati di Pfizer e Moderna basati sull’Rna messaggero. Anche così arriveremo a settembre con larga parte della popolazione immunizzata”.



Cronache Tv




Ti potrebbe interessare..