Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy



Caserta e Provincia

‘Terra dei fuochi’: 3 denunce e azienda sequestrata

Pubblicato

il

terra dei fuochi


Elevate anche multe per 16mila euro: controlli tra Maddaloni, San Marco Evangelista e Giugliano

Controllo straordinario interforze contro lo smaltimento illecito e i roghi di rifiuti industriali, artigianali e commerciali tra Giugliano, Maddaloni e San Marco Evangelista. Prosegue lo sforzo di repressione e prevenzione dell’abbandono illecito di rifiuti, di utenze domestiche, industriali e agricole, mirato anche alle discariche abusive, secondo la pianificazione autunnale stabilita con il coordinamento della prefettura di Napoli con le questure e con le altre Forze di Polizia delle provincie, in base alla programmazione definita dall’Incaricato per il contrasto del fenomeno dei roghi nella regione Campania nell’ambito della Cabina di regia “Terra dei Fuochi”.

Nella giornata di ieri (19 novembre) sono entrati in azione 27 equipaggi per un totale di 63 unità interforze che tra le altre attività hanno presidiato con posti di blocco mobili le vie di accesso alle località o ai siti in cui abitualmente vengono abbandonati e quindi conferiti in modo illecito i rifiuti sul territorio. Sono stati sottoposti a particolare attenzione i movimenti presso gli accumuli di rifiuti abbandonati adiacenti agli insediamenti abitativi irregolari, sovente oggetto di incendi (Zona ASI di Giugliano).

Controllate 3 attività imprenditoriali e commerciali, di cui una sequestrata, 95 persone identificate, di cui 3 denunciate tra lavoratori irregolari e rei di illeciti ambientali e 7 sanzionate; 72 auto/autocarri controllati, di cui 3 sequestrati e 2 sanzionati, circa 200 mq di aree sequestrate ed oltre 16mila euro di sanzioni comminate.

Inizia quindi, dopo un periodo di sperimentazione, la collaborazione stabile dell’Agenzia consortile di Sviluppo dei Comuni dell’Area Nolana, cuipartecipa anche la Città metropolitana di Napoli. L’Agenzia ha messo a disposizione quattro velivoli a pilotaggio remoto, che si aggiungono ai “Raven” ad ala fissa dell’Esercito cosi potenziando il controllo aereo.

Sulla base dell’elaborazione dei fotogrammi, attraverso l’utilizzo di specifici software, sarà valutata l’entità e la composizione dei rifiuti presenti nelle aree di volo, nonché tutte le attività antropiche associate al locale illecito utilizzo del territorio. Gli elementi risultanti dalle attività di volo saranno raccolti in un database a supporto della mappatura dei territori investigati e a disposizione degli Organi competenti.

Questa nel dettaglio la composizione degli equipaggi in campo: Raggruppamento Campania dell’Esercito, Polizia di Stato di Giugliano, Polizia Metropolitana di Napoli, Guardia di Finanza di Giugliano, Carabinieri di Giugliano, Carabinieri Forestale di Pozzuoli, Polizia Municipale di Giugliano, Polizia Municipale di Marigliano, Polizia di Stato di Maddaloni, Polizia Municipale di Maddaloni, Carabinieri di Maddaloni, Guardia di Finanza Territoriale di Marcianise, Polizia Provinciale di Caserta, Arpac e Asl di Caserta.

Continua a leggere
Pubblicità

Attualità

Dal carcere di Santa Maria Capua Vetere mascherine “stop violenza donne”

Pubblicato

il

mascherine santa maria capua vetere

In occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne moltissimi personaggi famosi hanno indossato la mascherina “Stop alla violenza sulle donne” realizzate dai detenuti degli istituti penitenziari di Santa Maria Capua Vetere.

Sono la Presidente del Senato Maria Elisabetta Casellati, le giornaliste Serena Bortone, Gaia Tortora e Myrta Merlino, la cantante Laura Pausini, Maurizio Costanzo, Mara Venier, Rita Dalla Chiesa, Carlo Verdone. E poi anche i registi Enrico Vanzina e Mimmo Calopresti, gli attori Claudio Amendola, Ricky Memphis, Massimo Boldi, Max Tortora e Martina Stella. Lo riferisce Gnews, il quotidiano on line del ministero della Giustizia. Tutti hanno prestato la loro immagine per promuovere la campagna di sensibilizzazione organizzata dal Ministero della Giustizia in occasione della Giornata internazionale che si celebra oggi, 25 novembre.

Un gesto simbolico per ribadire l’importanza del contrasto a una piaga gravissima e diffusa, come testimoniano le cronache quotidiane. Quelle indossate dai personaggi ritratti nelle foto fanno parte di uno stock di diecimila mascherine cucite da una decina di detenute del laboratorio sartoriale della sezione femminile della Casa Circondariale di Santa Maria Capua Vetere. Altrettante mascherine sono, invece, state prodotte nella Casa Circondariale di Salerno nell’ambito del progetto #RICUCIAMO, nato dalla partnership fra Ministero della Giustizia-Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria e Commissario straordinario di governo per l’emergenza Covid-19.

Continua a leggere

Caserta e Provincia

Cellulari in carcere, sequestro a Carinola

Pubblicato

il

cellulari carcere

La Polizia Penitenziaria ha sequestrato quattro cellulari nascosti in alcune celle del carcere di Carinola.

I telefoni cellulari, erano stati nascosti nel televisori dai detenuti, che sono stati denunciati. Uno dei cellulari sequestrato era uno smartphone con due sim-card. Gli agenti della Penitenziaria hanno trovato anche dei caricabatterie rudimentali. La notizia del sequestro de’ stata data dal segretario generale del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria (Sappe), Donato Capece, che esprime “apprezzamento per l’operazione.

“Gli agenti della Penitenziaria – afferma Capece – continuano a lavorare con grande attenzione e professionalita’, pur senza l’ausilio di adeguati mezzi; ai poliziotti va riconosciuta una meritata ricompensa”. Il segretario del Sappe rinnova l’allarme sul l’introduzione di telefoni cellulari e droga nelle carceri, anche per minori. ” All ‘interno delle carceri – aggiunge Capece – , il numero elevato di tossicodipendenti richiama ovviamente l’interesse degli spacciatori, che tentano di trasformare la detenzione in business”.

Continua a leggere

Le Notizie più lette