Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy

Coronavirus

Coronavirus: oggi 1.501 nuovi casi in Italia, sei i decessi e 759 guariti

Pubblicato

in



Coronavirus: oggi 1.501 nuovi casi in Italia, 6 decessi e 759 guariti.

Frena la crescita dei contagi in Italia: 1.501 nuovi casi oggi contro i 1.616 di ieri, a fronte pero’ di meno tamponi: 92.706 contro i 98.880 di 24 ore fa. Il totale sale cosi’ a 286.297 casi dall’inizio dell’epidemia. In calo anche i decessi: sono 6 oggi (ieri 10), per un totale di 35.603. Aumentano i guariti, 759 in un giorno contro i 547 di ieri, e sono 213.191 in tutto. E’ quanto emerge dal bollettino quotidiano del ministero della Salute.

I pazienti in terapia intensiva aumentano di 7 unita’ arrivando a 182. I ricoverati con sintomi sono ora 1.951 (+1.002 rispetto a ieri), in isolamento domiciliare si trovano 35.370 persone (+627). Gli attualmente positivi aumentano di 736 e sono ora 37.503. Nessuna regione fa registrare zero nuovi casi, guida la Lombardia con 269 positivi trovati, secondo i dati del ministero della Salute.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Coronavirus, scende il contagio in Campania: oggi 103 casi e 70 guariti

Come ieri, anche oggi nessuna regione a zero casi: l’aumento piu’ consistente si registra in Lombardia, 269 nuovi contagi, seguita da Lazio (155), Emilia Romagna, Veneto e Toscana (tutte a 138). Segnalano decessi nelle 24 ore Veneto (3), Emilia Romagna (1), Lazio (1) e Sardegna (1). Il numero delle persone attualmente positive sale di 736 unita’ (ieri 1.059), e arriva a 37.503. Balzo dei ricoveri in regime ordinario, 102 in piu’, per un totale di 1.951, mentre e’ piu’ contenuto l’aumento delle terapie intensive, +7, 182 in totale. I pazienti in isolamento domiciliare sono 35.370 (+627).

Continua a leggere
Pubblicità

Calcio

Il vice ministro Sileri: “Abbracci ed esultanza in campo andrebbero vietati”

Pubblicato

in

sileri ministro

“Gli abbracci e l’esultanza in campo dovrebbero essere vietati. La distanza deve comunque essere mantenuta.

Se da un positivo nella squadra sono diventati 14 vuol dire che il virus è circolato, che non sono state mantenute le distanze. Se abbiamo un tampone negativo, non dobbiamo pensare di essere invincibili. Continuare a mantenere le distanze è fondamentale”: lo ha detto il viceministro della Salute, Pierpaolo Sileri, a “Un Giorno da Pecora” su Rai Radio 1, commentando gli ultimi casi di contagio nella squadra del Genoa.

“Se ci fossero altri casi nel Napoli io, da medico e non da viceministro, direi che la cosa migliore sarebbe fermarsi almeno per 7 giorni. Ci dovremmo comportare come ci comportiamo con i focolai”, ha aggiunto.

Continua a leggere



Area Flegrea

Covid: scuola chiusa a Bacoli per caso sospetto

Pubblicato

in

“Immediata chiusura” e sanificazione dell’Istituto 167, in via Cuma a Bacoli, in provincia di Napoli.

E’ quanto disposto dal primo cittadino del Comune flegreo, Josi Gerardo Della Ragione, che annuncia la decisione in un post su Facebook. Nella scuola, come spiega Della Ragione, lavora un collaboratore scolastico i cui familiari sono risultati positivi al Covid-19. L’uomo dovra’ essere sottoposto al tampone e, nell’attesa, il sindaco ha optato, in via precauzionale, per la chiusura e sanificazione della scuola. “Due cittadini di Bacoli, mamma e figlia, sono risultate positive al coronavirus – spiega Della Ragione nel post – Sono sintomatiche e sono entrambe ricoverate in ospedale. Dal link epidemiologico e’ emerso che un loro familiare lavora, come collaboratore scolastico, presso l’istituto 167 sito in via Cuma”.

“In attesa dell’esito dei tamponi da effettuarsi al collaboratore scolastico e ai colleghi, oltre che alla sanificazione dei locali – sottolinea – ho disposto l’immediata chiusura della struttura didattica”. “Mi riservo di assumere, ove necessario – conclude – ulteriori misure a tutela della salute dei nostri bambini, delle famiglie, e di tutti coloro che vivono il mondo della scuola”

Continua a leggere



Pubblicità

DALLA HOME

Pubblicità

Iscriviti alla Newsletter

Inserisci la tua email:

Gestito da Google FeedBurner

Le Notizie più lette