Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Cronaca Napoli

Napoli, raid vandalico in via Aniello Falcone, rovesciati i bidoni della spazzatura

Pubblicato

in

via aniello falcone


in , rovesciati i bidoni della spazzatura. I Verdi: “Siano individuati e puniti, ormai nel weekend alcune zone diventano luoghi di guerriglia urbana”

“Via Aniello Falcone sempre più nel degrado nel weekend. Nelle ultime notti alcuni vandali hanno dato sfogo alla loro inciviltà rovesciando i cassonetti della spazzatura, facendo finire per terra cumuli di rifiuti che hanno reso la strada sporchissima. I cittadini ci hanno infatti segnalato cumuli di cartacce e di bottiglie di vetro. Abbiamo deciso di inviare una nota all’Asia per chiedere il ripristino dei luoghi. Chiediamo alle autorità che questi balordi vengano individuati e puniti e, se i cassonetti sono danneggiati, ci auguriamo vengano condannati a pagare le spese”. Lo hanno dichiarato Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale dei Verdi e Rino Nasti, consigliere della V Municipalità per Il Sole che ride.

“Purtroppo, a causa di una movida selvaggia è incontrollata, via Aniello Falcone nel fine settimana si trasforma in un teatro di guerra. I residenti – proseguono i Verdi – sono sotto scacco, impossibilitati anche ad uscire. E nel post movida si è costretti a fare la conta dei danni, ogni volta. Da anni denunciamo questa situazione servono assolutamente presidi di polizia fissi nel weekend e pugno duro”.

Continua a leggere
Pubblicità

Cronaca

Gli ospedali di Napoli al collasso causa covid

Pubblicato

in

ospedali napoli collasso

Gli ospedali di Napoli sono al collasso causa covid. In maniera particolare il Pronto Soccorso del Cardarelli di Napoli, che vive una situazione particolarmente delicata.

 

In questo momento ci sono disponibili solo 15 posti nelle terapie intensive in tutto gli ospedali della Campania. Già nelle ultime settimane vedeva il numero dei ricoveri aumentato in maniera esponenziale, proprio al Cardarelli come in altre. Le postazioni di degenza, allestite tra gli spazi dell’ex ortopedia e il salone del Pronto Soccorso, a dir poco sconcertanti.

Le due zone sono separate solo da una serie di paraventi, queste dividono la zona in cui sono presenti i positivi al Covid, da quella per i ricoveri generici. Inoltre si è ritornati alle note barelle, per mancanza di posti letto. La cosa più pericolosa è la totale assenza di distanziamento tra pazienti, prerogativa fondamentale per contenere i contagi

Continua a leggere

Le Notizie più lette