“I 797 infermieri neoassunti nelle strutture delle Asl napoletane sono stati costretti questa mattina a prendere parte a un squallido evento elettorale organizzato alla Mostra d’Oltremare dal governatore De Luca. Le procedure per la contrattualizzazione dovrebbero avvenire negli uffici gestione risorse umane delle Asl di competenza, dove si procede all’assegnazione ai reparti. De Luca invece ha fatto evacuare quegli uffici e ha fatto lavorare in trasferta personale e direttori amministrativi, affinché l’intera pratica fosse espletata nel corso di un suo squallido comizio di piazza, al quale i malcapitati infermieri non hanno a quel punto potuto sottrarsi”. Lo denuncia la capogruppo regionale M5S e responsabile nazionale sanità Valeria Ciarambino.

“Una procedura assolutamente anomala – sottolinea Ciarambino – a partire dalle convocazioni fuori sede dei vincitori di concorso e del personale degli uffici per le pratiche di assunzioni, passando per i dirigenti sanitari. Il tutto per uno show condito di menzogne, come quella del concorso in questione che non è stato affatto bandito, come ha sostenuto il governatore, solo grazie all’uscita dal commissariamento, ma oltre un anno e mezzo prima. Ci chiediamo quanto sia costato alle casse dei campani questa ennesima festa elettorale per una pratica che si sarebbe potuta svolgere negli uffici preposti a costo zero”.

Caso Gregoretti: la Giunta del Senato vota per Salvini a processo, maggioranza assente

Notizia Precedente

Ottaviano, domenica il conferimento della cittadinanza onoraria a Liliana Segre

Prossima Notizia

Ti potrebbe interessare..