Napoli. “Nella notte tra martedì e mercoledì un nuovo incendio, di ovvia matrice dolosa, si è verificato in via Monteoliveto, a due passi dalla Posta centrale. Si tratta dell’ennesimo capitolo di una lunga sequela di episodi di questo tipo che, da mesi, si verificano nel centro di Napoli. Dinanzi ad un numero tanto elevato di roghi ci risulta particolarmente difficile pensare ad una coincidenza. Sospettiamo che dietro gli incendi dei cassonetti possano esserci degli interessi di carattere criminale”. Lo affermano il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli, il consigliere del Sole che Ride alla II Municipalità Salvatore Iodice e l’assessore all’Ambiente della II Municipalità Roberto Marino. “A fronte di tali sospetti – proseguono – abbiamo inviato una segnalazione alla Procura della Repubblica per rendere edotta la magistratura di un fenomeno che, oramai, sta assumendo contorni inquietanti. Da anni ci impegniamo con tutte le nostre forze per tenere la città lontana da qualsiasi tipo di emergenza legata ai rifiuti e non possiamo accettare in alcun modo che qualche delinquente faccia in modo da creare disagi”.

Napoli, nuovo rogo di cassonetti in via Monteoliveto. Verdi: ‘Da mesi l’intera zona è interessata da fenomeni del genere’
di Redazione Cronache per Cronache della Campania

ADS



Siamo la redazione di Cronache della Campania. Sembra un account astratto ma possiamo assicurarvi che è sempre un umano a scrivere questi articoli, anzi più di uno ed è per questo usiamo questo account. Per conoscere la nostra Redazione visita la pagina "Redazione" sopra nel menù, o in fondo..Buona lettura!

Arrestato carrozziere nel casertano ritenuto il “mago” delle auto rubate

Notizia precedente

Tromba d’aria si abbatte sull’Alto Casertano

Notizia Successiva

Ti potrebbe interessare..