Ha parcheggiato male, ma e’ stato aggredito e malmenato. Accade a Napoli, in via Tasso, nella zona residenziale ‘bene’ del capoluogo campano. Un 63enne era in auto con un suo conoscente e questi ha fermato il veicolo davanti a un parcheggio a pagamento; questa sosta ritenuta scomoda ha scatenato la rabbia di 2 dipendenti del parcheggio, un 54enne gia’ noto alle forze dell’ordine, Antonio Ascolese, e un incensurato 18enne. La vittima e’ stata avvicinata da Ascolese e hanno iniziato a discutere, ma poi si e’ avvicinato il ragazzo con in mano un coltello. Il 63enne ha ricevuto un pugno e ha perso l’equilibrio. A quel punto Ascolese lo aggredito a calci e pugni e il 18enne gli ha sferrato calci al volto. Quando i violenti si sono allontanati, l’uomo e’ riuscito a chiamare il 112 ed e’ stato soccorso dai carabinieri del nucleo radiomobile di che lo hanno trovato con il viso sanguinante e con gli occhi quasi completamente chiusi per gli ematomi. I militari dell’Arma hanno chiamato per lui un’ambulanza e raccolto la sua denuncia, quindi sono andati velocemente nel parcheggio dove hanno trovato i due indicati dal 63enne e hanno avuto riscontro delle sue dichiarazioni nelle immagini delle telecamere del sistema di videosorveglianza del parcheggio. Hanno quindi identificato i due e li hanno tratti in arresto per lesioni. Il 63enne e’ stato trasportato in ospedale dove, oltre alle contusioni e alle ecchimosi, i medici hanno riscontrato la frattura dell’osso nasale, ematomi nella zona orbitale, traumi ed escoriazioni guaribili in 30 giorni. Gli arrestati sono stati giudicati con rito direttissimo; Ascolese e’ stato sottoposto all’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria, mentre il piu’ giovane e’ indagato a piede libero.

LEGGI ANCHE  Napoli, trovato in possesso di falsi contratti di fornitura elettrica, denunciato
ADS



Siamo la redazione di Cronache della Campania. Sembra un account astratto ma possiamo assicurarvi che è sempre un umano a scrivere questi articoli, anzi più di uno ed è per questo usiamo questo account. Per conoscere la nostra Redazione visita la pagina "Redazione" sopra nel menù, o in fondo..Buona lettura!

Controlli dall’alto dei carabinieri nel casertano per prevenire roghi e individuare piromani

Notizia precedente

Agerola, esercizio abusivo di professione sanitaria: carabinieri in studio odontoiatrico

Notizia Successiva

Ti potrebbe interessare..