🔴 ULTIME NOTIZIE :

Napoli, controlli nella movida

Ieri, nell'ambito dei servizi predisposti dalla Questura di Napoli nelle aree della “movida”, gli agenti dei Commissariati San Ferdinando e Vomero, i finanzieri del Comando Provinciale di Napoli e personale del servizio autonomo della Polizia Locale del Comune di Napoli hanno effettuato controlli in zona Chiaia e al Vomero. Nel...

Giuseppe Leone, il fotografo di fama internazionale, per la prima volta in Campania

Il fotografo siciliano di fama internazionale per la prima volta in Campania con un “Grand […]

    Il fotografo siciliano di fama internazionale per la prima volta in Campania con un “Grand Tour” che trasforma in set fotografici alcune icone della storia e della cultura regionale. Iniziativa promossa dal Premio “Penisola Sorrentina” che si chiuderà domenica con un convegno al Museo Correale a Sorrento.
    “Parlare di Grand Tour al sud Italia equivale sostanzialmente a riferirsi ad alcuni tra i luoghi più suggestivi del territorio campano tra cui Napoli e il suo golfo, Sorrento e la Penisola, Paestum e i castelli del Cilento e le città di Pompei ed Ercolano”.
    A parlare è il fotografo siciliano di fama internazionale Giuseppe Leone protagonista de “Le Residenze artistiche”, il progetto speciale della XXIV edizione del Premio “Penisola Sorrentina Arturo Esposito”, promosso con la collaborazione del Comune di Sorrento e dell’Assessorato al Turismo della Regione Campania, che rappresenta una sorta di reportage del viaggio tra le bellezze della regione. Il finissage, con una mostra speciale, è previsto al Museo Correale di Sorrento domenica 9 giugno (ore 10 – ingresso gratuito).
    L’iniziativa è stata fortemente voluta da Mario Esposito e dall’accademico sannita Peppe Leone, che hanno chiesto di fare un “ritratto” alla Campania del turismo e della cultura all’amico e coautore dei libri e delle narrazioni sul paesaggio siciliano in collaborazione con Leonardo Sciascia, Vincenzo Consolo e Gesualdo Bufalino.
    Le prime tappe degli scatti di Leone sono gli scavi di Pompei e le catacombe di San Gennaro a Napoli, si proseguirà nel fine settimana tra i castelli del Cilento e i templi di Paestum. Come nel “Grand Tour” di memoria settecentesca la maggior parte delle opere (questa volta sono fotogrammi, che storicamente segnarono la fine del Grand Tour e della stagione pittorica) vengono ambientate all’aria aperta: scatti a mano libera di un talento fotografico che cercano di rapire la luce, il palpito della natura selvaggia e rigogliosa, le pareti consunte dal tempo, i rocchi delle colonne, tutte le tracce di un passato glorioso e magniloquente. Dopo il primo giorno trascorso a Sorrento e un “assaggio” di archeologia con il Ninfeo marino di Villa Fondi a Piano di Sorrento, è ancora una volta Pompei ad offrire il gusto e l’interesse per l’antico, con quella carica emozionale e sentimentale che i ritrovamenti archeologici continuano ad avere su turisti e viaggiatori.
    Ma quello che appare davvero suggestivo è il ritratto inedito di questo progetto; vedere e fotografare Giuseppe Leone mentre fotografa le bellezze del Grand Tour in Campania.
    Il viaggio in immagini di Giuseppe Leone – organizzato dall’ente di cultura e promozione sociale Il Simposio delle muse – passa dal naturale al romantico, dal realismo al sublime. A fare da sfondo c’è sempre la Campania con le sue bellezze sospese tra cielo e mare, perfetta fonte di ispirazione per questo nuovo “Grand Tour”. Tutto rigorosamente in bianco e nero, perché “Il bianco e nero – afferma Giuseppe Leone –  è l’interpretazione della natura e delle sue trasformazioni, il colpo d’occhio che scarica da ogni orpello un’immagine per dare senso a quello che è l’essenza di ciò che vedi”. 

    google news

    IN PRIMO PIANO

    Pubblicita

    Leggi anche

    Domenica a Capodimonte si entra gratis e senza obbligo di prenotazione

    Il 5 febbraio si rinnova l'appuntamento con la #domenicalmuseo, l'iniziativa del ministero della Cultura che consente l'ingresso gratuito, ogni prima domenica del mese, nei...

    Scandalo audio Zaniolo, la ragazza coinvolta: “Quella non è la mia voce”

    "Il mio nome e cognome, la mia foto, sono stati associati alla voce di una ragazza che racconta in un audio su Whatsapp la...

    Napoli, a fuoco due scooter ed un’auto nella notte

    Questa notte, verso le 2,30, i carabinieri del nucleo radiomobile di Napoli sono intervenuti in via Cumana per l'incendio di alcuni veicoli. Danneggiati dalle fiamme,...

    Posillipo, bloccato dopo un inseguimento: era ricercato

    Ieri sera i Nibbio dell’Ufficio Prevenzione Generale, durante il servizio di controllo del territorio, in largo Sermoneta hanno intimato l’alt ad un’auto con a...