Seguici sui Social

Caserta e Provincia

Delitto del sindaco di Cervino nel casertano, accusa e difesa puntano su nuovi testimoni

Pubblicato

in




Caserta. Al via il processo bis per l’omicidio di Giovanni Piscitelli, sindaco di Cervino in provincia di Caserta ucciso 11 anni fa. Questa mattina è cominciato il processo in Corte di Assise di Appello a Napoli dell’efferato delitto. Sotto accusa l’unico imputato Pietro Esposito Acanfora, ingegnere e responsabile dell’ufficio tecnico del Comune di Cervino, dopo la sentenza di assoluzione in primo grado e il ricorso in appello delle parte civili. Undici anni fa, il 28 febbraio del 2008 Piscitelli, fu ritrovato morto a Cervino a qualche metro di distanza dalla propria vettura data alle fiamme. Era riuscito a scendere dal veicolo per tentare di porsi in salvo, ma le ustioni non gli diedero scampo. Questa mattina la difesa e l’accusa hanno presentato un lungo elenco di testi, alcuni già ascoltati in fase di indagine. Esposito Acanfora è assistito dagli avvocati Carlo De Stavola e Rocco Trombetti per le parte civili gli avvocati Renato Jappelli, Carlo Madonna, Giovanni De Raffaele Carfora e Giovanni De Lucia per il Comune di Cervino. La prossima udienza è stata fissata per il 20 giugno.

Continua a leggere
Pubblicità