Morti gli avvocati Mario Valiante e Wilma Fezza nell’incidente in autostrada a Eboli

Sono gli avvocati di Salerno, Mario Valiante e Wilma...

Patto politica-camorra a Scafati, Luigi Ridosso jr: “Giovane fragile, sono stato raggirato da Alfonso Loreto”

SULLO STESSO ARGOMENTO

Scafati. “Ammetto le mie responsabilità così come riportate nell’ordinanza di rinvio a giudizio”: in un foglio, scritto in stampatello, Luigi Ridosso jr ammette le sue colpe. Tutte. Il figlio di Salvatore Ridosso fa il ‘mea culpa’ nel processo che si sta celebrando dinanzi al giudice per le udienze preliminari Emiliana Ascoli per scambio di voto politico-mafioso e estorsione. Nessun distinguo, il pregiudicato già condannato per estorsione e usura per aver parte del clan Ridosso-Loreto fa un’ammissione di colpa totale, senza scendere nei particolari di accuse che coinvolgono insieme a lui l’ex sindaco Angelo Pasqualino Aliberti e la moglie Monica Paolino per quanto riguarda un patto tra politica e criminalità organizzata. L’unico distinguo del giovane è per il fratello Andrea, imputato anch’egli nel processo che si sta celebrando dinanzi ai giudici di Nocera Inferiore: “Voglio precisare per amore della verità e per rispetto della giustizia che mio fratello Ridosso Andrea è totalmente estraneo sia alle vicende da me condotte che nei contesti malvitosi, il mio rapporto con mio fratello era basato solo da consigli di fratello maggiore e mai l’ho coinvolto nei miei affari illeciti”.
Luigi Ridosso, oggi 32enne, si concede l’attenuante di aver vissuto una vita difficile, e nella lettera manoscritta depositata agli atti del processo con rito abbreviato, nel quale il pm Vincenzo Montemurro ha chiesto per lui 5 anni di reclusione spiega – in poche righe – perchè è diventato un malavitoso, riversando sulle ‘cattive frequentazioni’ i suoi guai giudiziari e ogni parola assume un significato pesante. “Frequentavo l’allora amico Loreto Alfonso – scrive Luigi Ridosso jr – di cui mi lasciavo facilmente influenzare sia per il suo carisma e sia dal cognome che portava”.
Il pregiudicato, ritenuto uno dei capi della cosca scafatese, sostiene – in qualche modo – di essere stato ‘raggirato’ dal pentito, figlio di Pasquale Loreto seguendolo senza essere a conoscenza delle cose che faceva l’ex amico perchè ‘con astuzia e furbizia non mi faceva capire nulla’.
Il pregiudicato si descrive come un giovane psicologicamente ‘fragile’ in quanto ‘da piccolo ho perso mio padre’. Luigi Ridosso jr (omonimo del cugino figlio di Romolo) aveva 16 anni quando il padre Salvatore ‘piscitiello’ fu ucciso in un agguato in via Pasquale Vitiello, ma le cronache giudiziarie degli anni a venire che hanno ricostruito il contesto nel quale si era scatenata una faida tra i Ridosso e i Muollo lo descrivono già come un ragazzo pienamente inserito nel contesto criminale scafatese. Ed è egli stesso a scrivere al giudice: ‘Non cerco giustificazioni e ne scuse in tutto quello che ho fatto, ma quando meno – scrive in un italiano approssimativo – può servire a comprende come un ragazzo molto giovane, senza padre e con una mamma e altri fratelli in seri disagi per sopravvivere. Inoltre sono sposato e padre di un figlio di tenera età”.
Quale sia il senso delle sue ammissioni e quali vantaggi ne riceverà è presto dirlo, nel frattempo, Ridosso sostiene di aver compreso che ‘la cosa più giusta è il rispetto delle leggi e la correttezza della vita sociale e lavorativa’. Detto in questo modo sembra che il periodo passato in carcere da Ridosso abbia assolto alla funzione ‘rieducativa’ alla quale le strutture carcerarie sono deputate, ma per la seconda volta nelle poche righe lasciate al giudice l’unico imputato al quale il pregiudicato rivolge delle colpe è il pentito che lo accusa: Alfonso Loreto. “In questo procedimento Loreto Alfonso mi ha rivolto delle accuse, non posso escludere che sia responsabile visto che il Loreto si lasciava accompagnare ovunque andava e quindi abbia potuto coinvolgermi anche in questo”. Ridosso, dunque, si descrive come un soggetto passivo rispetto alle accuse che gli vengono rivolte, una ricostruzione che mal contrasta con quanto emerso nel corso delle indagini e in particolare con i suoi assidue e frequenti rapporti con imputati nel processo per scambio di voto come Ciro Petrucci, ex vicepresidente dell’Acse, ritenuto l’uomo voluto dal gruppo criminale come referente e punto di riferimento nella società pubblica del Comune di Scafati per ottenere appalti e benefici. Nessun cenno nel manoscritto all’ex sindaco, alle campagne elettorali del 2013 e del 2015, alla riunione elettorale organizzata per Monica Paolino, candidata alla Regionali, presso la zia Anna Ridosso, alla quale – emerge dalle indagini – Luigi Ridosso jr ha partecipato attivamente.
Infine, il pregiudicato – recluso nel carcere di Salerno – rivolgendosi al giudice Emiliana Ascoli che dovrà emettere la sentenza nei suoi confronti chiede scusa e perdono ‘alla sua collega dottoressa Zambrano che in riferimento alla sentenza del 3 maggio non ho avuto il coraggio di ammettere le mie responsabilità dove in realtà ero colpevole”. E spiega: “Non volevo offendere la sua intelligenza, ho avuto un momento di disagio dovuto alla mia timidezza e vergogna di ciò che avevo fatto”. Si dilunga in lodi per il giudice che lo ha condannato e rinnova le sue scuse e perdono ‘alla giustizia e alle persone che ho danneggiato” e conclude rimettendosi alla ‘clemenza’ del giudice. Finisce con questa richiesta di clemenza la lettera ‘pentimento’ di Luigi Ridosso che verrà giudicato lunedì per i reati di voto di scambio politico-mafioso e estorsione. Ridosso è ritenuto uno dei promotori del gruppo criminale Ridosso-Loreto che ha fatto un patto con una parte della classe politica scafatese, quella legata ad Angelo Pasqualino Aliberti, ed in cambio di voti veicolati dai suoi accoliti ha ottenuto promesse, appalti e incarichi nella pubblica amministrazione. Luigi Ridosso è accusato di aver imposto, attraverso l’imposizione di lavori di pulizia in alcune industrie conserviere, tangenti agli industriali. Reati che ‘non esclude’ di aver commesso, ma di cui ammette ogni responsabilità in virtù della speranza della ‘clemenza’ del giudice e della scarcerazione dal carcere per la quale ha ottenuto il parere positivo del pubblico ministero nell’udienza in cui ha mostrato il suo ravvedimento ‘spirituale’.
Rosaria Federico

PUBBLICITA

facebook

ULTIME NOTIZIE

googlenews
Cronache TV
Video thumbnail
Incidente impossibile a Napoli Via Marina
00:24
Video thumbnail
Cinghiali a passeggio : la natura entra in citta #animali #cinghiali #natura
00:22
Video thumbnail
Roma Succede anche questo di notte nelle stazioni Video di @Primo.Nero
00:58
Video thumbnail
Le pillole meteo del professor Adriano Mazzarella
05:46
Video thumbnail
LA TRUFFA DEL PEDONE Un residente della zona ha filmato l'intera scena#truffa #roma #pedone
00:34
Video thumbnail
Camionista aggredisce migranti con una cinghia: IL VIDEO CHOC
01:01
Video thumbnail
Napoli #tuffi #pericolosi dalla parte alta del Palazzo degli Spiriti
00:32
Video thumbnail
Varcaturo. #rissa tra #donne in un noto #lido per un #lettino a #riva
00:19
Video thumbnail
il caldo fa brutti scherzi #dog #fight #punch
00:18
Video thumbnail
All'improvviso arriva il cervo tra lo stupore generale #Barrea #Abruzzo #Natura #Lagdibarrea
00:14
Video thumbnail
La sostanza che trasforma in zombie negli USA sta diventando un vero problema
01:08
Video thumbnail
Clamoroso scambio di bare in ospedale: la storia incredibile di una salma che poteva finire in India
01:02
Video thumbnail
L’Anticiclone Caronte Porta Temperature Senza Precedenti in Italia
01:38
Video thumbnail
Roma Termini succede anche questo
01:00
Video thumbnail
A volte si vince e a volte no #inseguimento #polizia
00:12
Video thumbnail
Quanto è importante la #sicurezza sul #lavoro per evitare le tragedie
00:08
Video thumbnail
Le previsioni meteo per il week end a cura del meteorologo Adriano Mazzarella
05:18
Video thumbnail
CAPORALATO NELLE LANGHE Braccianti picchiati tra le vigne #violenza #caporalato #braccianti
00:45
Video thumbnail
Acque inquinate al Porto di Napoli: liquami e rifiuti galleggiano in superficie.#napoli
00:12
Video thumbnail
Campi Flegrei frana sulla spiaggia
00:47
Video thumbnail
Caivano. #assalto a colpi di #fucile al #distributore di #carburanti
00:33
Video thumbnail
Il #degrado del #cimitero di #secondigliano
00:38
Video thumbnail
Capodimonte #incendio #anziana #salvata da #carabinieri
00:11
Video thumbnail
Verona si addormenta nel cassonetto dei rifiuti ma rischia di essere triturato dal compattatore
00:21
Video thumbnail
L'arte di arrangiarsi non è solo napoletana ma è internazionale
01:15
Video thumbnail
#Napoli "Guardia e Ladro" in via Stadera
00:23
Video thumbnail
Mark Zuckerberg a #Caatellammare
00:29
Video thumbnail
Le pillole meteo del professor Adriano Mazzarella
06:05
Video thumbnail
Nel golfo di #Napoli ragazzi in barca attirano i volatili col cibo e poi ci si tuffano sopra
00:31
Video thumbnail
#Castellammare il ladro sul cornicione che finge il suicidio per non essere scoperto
00:43
Video thumbnail
Campania Multi-etnica #Napoli
00:16
Video thumbnail
Le previsioni meteo per il week end del 6 luglio a cura del meteorologo Adriano Mazzarella
04:01
Video thumbnail
Succede a #GrumoNevano arrestato dopo tentativo di furto , video completo
00:40
Video thumbnail
A #GrumoNevano arrestati ladri dopo tentativo di furto in casa
00:39
Video thumbnail
Le #previsioni #meteo del Colonnello #giuliacci per #napoli e #campania
01:00
Video thumbnail
Le #previsioni #meteo del Colonnello #giuliacci per #napoli e #campania
01:01
Video thumbnail
Le pillole meteo del professor Adriano Mazzarella
05:54
Video thumbnail
Le previsioni meteo per il week end del 29 giugno a cura del professor Adriano Mazzarella
05:00
Video thumbnail
Geolier canta Secondigliano a Napoli live 2024
00:40
Video thumbnail
Geolier a Napoli per il concerto live 2024
03:10
Video thumbnail
#Napoli #concerto #Geolier con #GigiDalessio
00:54
Video thumbnail
Le pillole meteo del meteorologo Adriano Mazzarella
07:42
Video thumbnail
Le previsioni meteo per il week end del 22 giugno a cura del meteorologo Adriano Mazzarella
04:43
Video thumbnail
#Roma, il video dell'#aggressione ai due studenti da parte di militanti di #CasaPound
00:19
Video thumbnail
Un vasto incendio boschivo è divampato oggi pomeriggio.. #CronacadiNapoli #24FlashNews #FlashNewso
00:24
Video thumbnail
Le #previsioni #meteo del colonnello #giuliacci per #napoli e #campani
01:17
Video thumbnail
Le pillole meteo del professor Adriano Mazzarella
09:28
Video thumbnail
Liquami in Mare tra #Meta e #VicoEquense #campamia #napoli
00:53
Video thumbnail
Agguato Asse Mediano Napoli e Caserta due morti
00:25
Video thumbnail
Agguato Mortale Asse Mediano Napoli
00:32
PUBBLICITA