Caserta. Finisce il braccio di ferro mediatico: il giudice che avrebbe dovuto giudicare i fratelli Cesaro, presenta la richiesta di astensione, dopo il clamore della sua vicenda e l’apertura di un procedimento disciplinare al Csm. “Non voglio fare nessun braccio di ferro, la mia vita e la mia carriera sono case di vetro” ha detto Giuseppe Cioffi commentando all’Ansa la sua decisione.  “Ora naturalmente sulla mia istanza deciderà la dottoressa Garzo, presidente del tribunale di Napoli nord. Non ho fatto nulla per cui dovessi astenermi, ma a questo punto il clamore sollevato dalla vicenda mi fa preferire un passo indietro. La campagna mediatica nazionale su questo caso può creare turbamento nei giovani colleghi che sono con me nel collegio. E lo faccio anche per lo scompiglio che si è venuto a creare nella mia famiglia”.

La polemica era nata dopo la pubblicazione di una foto in cui veniva ritratto a Ischia sotto le bandiere di Forza Italia che aveva tenuto una convention con Berlusconi sull’isola.

Redazione
Contenuti Sponsorizzati