Il D’Alessio show di piazza Plebiscito si trasforma nella festa del Napoli

SULLO STESSO ARGOMENTO

Chi voleva la festa scudetto del Napoli in piazza Plebiscito è stato accontentato: almeno in parte. E’ accaduto ieri sera durante il primo dei 5 concerti show di Gigi D’Alessio. Sul palco infatti sono saliti sul palco sono apparsi Khvicha Kvaratskhelia, Giacomo Raspadori, il “cholo” Giovanni Simeone e il presidente Aurelio De Laurentiis.

PUBBLICITA

Ed è stata l’apoteosi con Nino D’Angelo e Alessandro Siani. Ad aprire le danze e’ stato proprio il comico e regista che da par suo arringa la folla dei 15mila presenti in piazza del Plebiscito. “Nell’87, per il primo scudetto, cantavamo ‘O mamma mamma…’ – ricorda – oggi cantiamo ‘Saro’ con te e tu non devi mollare. In 33 anni e’ cambiato il mondo, ma la nostra citta’ ha creato l’immortalita’: nelle strade abbiamo ancora le immagini di Troisi, Pino Daniele, Toto’ e Maradona. Nei vicoli ci sono i loro volti e le loro frasi”. Il pubblico risponde con un boato all’attore e regista partenopeo.

“Ho detto a De Laurentiis che ha fatto incassi straordinari per i film girati in America, sul Nilo, a Rio De Janeiro – aggiunge – presidente cosi’ sei entrato nella geografia, ma solo vincendo lo scudetto a Napoli sei entrato nella storia e se vinciamo la Champions entri nella storia e nella geografia insieme”.

Kvaratskhelia:”Voi napoletani siete i numeri uno”

De Laurentiis e’ alle spalle del palco e si gode la gioia dei napoletani, mentre partono le note di ‘O surdato ‘nnammurato’ ed entrano in scena tre protagonisti della cavalcata trionfale verso lo scudetto. “Voi napoletani siete i numeri uno”, dice Kvaratskhelia. “Da argentino qui mi sento a casa”, gli fa eco Simeone. “Percepire tutti i giorni il vostro calore mi fa sentire napoletano come voi”, chiude Raspadori.

Il pubblico e’ in delirio e D’Alessio prende per mano il presidente e lo porta sul palco. “Amici napoletani sapete che siete i migliori del mondo? – dice Aurelio De Laurentiis – a Gigi che dice che siamo un Paese non italiano, rispondo che forse e’ vero, ma qui c’e’ la vera Italia, la piu’ creativa, la piu’ straordinaria e resiliente”. In un attimo piazza del Plebiscito si trasforma nello stadio Maradona e parte il coro ‘I campioni dell’Italia siamo noi’.

De Laurentiis: “Stare a Napoli è un privilegio non un obbligo”

“Vi promisi che avremmo portato lo scudetto e ci siamo riusciti – prosegue De Laurentiis – abbiamo aperto un ciclo, ora dovete avere pazienza perche’ nei prossimi anni vinceremo ancora, tutti insieme. Stare a Napoli è un privilegio non un obbligo”.

A chiudere questo siparietto e a regalare l’apoteosi ai fan di D’Alessio e ai tifosi Azzurri non poteva che essere Nino D’Angelo, che appare sul palco mentre parte ‘Quel ragazzo della curva B’, l’inno del primo scudetto e del Napoli di Maradona e che da allora i tifosi del Napoli considerano il vero inno del Napoli.

Lo show di Gigi D’Alessio- che andrà in onda l’1 giugno su Raiuno -continuerà stasera, domani, e poi il 2 e 3 giugno, con e senza ospiti (Lda e Clementino ci saranno anche oggi e domani, Geolier solo domani). Elodie stasera si dimostrerà autentica fan di Gigi, Giuliano Sangiorgi duetterà con lui, Pio e Amedeo. E poi ci saranno Max Pezzali, Serena Rossi, Alex Britti, Tananai…

Ieri sera invece Biagio Antonacci, Lazza, Clementino e Geolier,  e infine D’ che ha raccontato come è nato il successo di “Malatia”.


LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

googlenews
facebook


I FATTI DEL GIORNO

ULTIME NOTIZIE

TI POTREBBE INTERESSARE