Omicidio di Simone Frascogna, condanna ridotta in Appello: la rabbia dei parenti

E’ dovuta intervenire la polizia in Tribunale ieri per placare l’ira dei parenti di Simone Frascogna, il giovane di Casalnuovo  ucciso due anni con 9 coltellate per motivi di viabilita’. I familiari della vittima si aspettavano dai giudici di Appello una condanna all’ergastolo. E invece, dopo aver avuto 30 anni da scontare in primo grado, […]

google news

E’ dovuta intervenire la polizia in Tribunale ieri per placare l’ira dei parenti di Simone Frascogna, il giovane di Casalnuovo  ucciso due anni con 9 coltellate per motivi di viabilita’.

I familiari della vittima si aspettavano dai giudici di Appello una condanna all’ergastolo. E invece, dopo aver avuto 30 anni da scontare in primo grado, rimediati in secondo la corte gli ha comminato una pena a 27 anni. Ma questo ha fatto scatenare la reazione dei familiari della vittima.

I giudici della quinta sezione della Corte d’Assise d’Appello di Napoli hanno cosi’ chiesto l’intervento della polizia.

L’imputato Domenico Iossa, reo confesso, insegui’ Simone e lo uccise a sangue freddo per una precedenza mancata.

La mamma di Simone sulla seguitissima pagina facebook “Siamo tutti Simone” si è lasciata andare ad un durissimo sfogo contro i magistrati: “Io Natascia Lipari a nome di mio figlio Simone Frascogna dico :
Vergognaaaaaa.

Io Natascia Lipari dichiaro : Arriverò nella corte europea dei diritti umani. Io Natascia la mamma di Simone Frascogna chiedo giustizia vera chi uccide non merita più di rientrare in società. Il popolo italiano vuole l’ergastolo per tutti gli assassini senza nessun scontro di pena. Fino al mio ultimo respiroooo. Giustizia per Simone”.

google news

La Newsletter di Cronache

Ogni giorno nella tua mail le ultime notizie

Leggi anche

Punta Campanella, disabili alla scoperta delle meraviglie del Parco

Escursioni guidate e gratuite per ammirare da vicino l'Area Marina Protetta di Punta Campanella. Concluso con grande soddisfazione il progetto sperimentale. 

‘Spettri: palinsesti della memoria’ a cura di Kathryn Weir al Museo Madre

Mercoledì 5 ottobre opere della collezione mai esposte.

A Melito ucciso insegnante di sostegno

Il corpo senza vita di Marcello Toscano di 64 anni è stato trovato all'interno della scuola media Marino Guarano di Melito

Battipaglia, albero cade su auto: illese 2 persone

Paura ieri sera a Battipaglia: un albero di alto fusto e' caduto su un'auto

IN PRIMO PIANO

Pubblicita