google news

Napoli, parcheggia al posto del disabile poi protesta quando lo multano

Materdei, automobilista parcheggia su stallo destinato a un disabile per oltre 3 giorni ignorando gli appelli e la lettera del fratello del portatore di handicap. Borrelli e Zabatta (Europa verde) fanno rimuovere l'auto e scatta la protesta di alcune donne a difesa di chi si impossessa degli stalli per disabili

    Napoli, parcheggia al posto del disabile poi protesta quando lo multano.

    A Materdei un’auto è rimasta in sosta sullo stallo assegnato ad una persona diversamente abile per oltre 3 giorni nonostante le proteste del fratello dell’automobilista legittimo assegnatario del posto auto che ha addirittura sistemato una lettera sul parabrezza della macchina per chiedere di liberare lo spazio.

    La situazione è stata documentata dal Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli, in compagnia della co-presidente regionale del Sole che Ride Fiorella Zabatta, che, dopo essersi recati in via Bartolomeo Caravaggio Detto Caraffa ed aver preso visione della situazione, hanno richiesto l’intervento della Polizia Municipale che è prontamente giunta sul posto e rimosso l’automobile in questione. A quel punto è scattata la protesta di alcune donne che sono scese in strada difendendo pubblicamente i “diritti” di chi si impossessa degli stalli per disabili senza averne diritto.

    “Noi finché avremo anche soltanto un briciolo di forza combatteremo sempre chi non rispetta le regole, calpesta i diritti degli altri e si comporta in modo vigliacco e prepotente. Questo incivile, questo cialtrone in particolare non soltanto ha parcheggiato su un posto assegnato ad una persona diversamente abile ma ha anche ignorato gli appelli e gli avvertimenti, scritti su una lettera apposta sul parabrezza, del fratello della persona disabile.

    Ciò che ci fa più rabbia è che dopo l’intervento dei vigili sono scese in strada alcune donne per protestare, per difendere il ‘diritto’ a parcheggiare in modo incivile ed illecito insultandoci. Questa è la parte malata della città che noi combattiamo e denunciamo e che vogliamo scompaia per sempre per fare spazio alla legalità, e al rispetto delle regole”, il commento di Borrelli e Zabatta.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    google news

    ULTIME NOTIZIE

    IN PRIMO PIANO

    Pubblicita

    CRONACHE TV