🔴 ULTIME NOTIZIE :

Diffamazione a Salvini, a processo Roberto Saviano

Inizia mercoledì primo febbraio il processo che vede imputato lo scrittore Roberto Saviano per l'accusa di diffamazione ai danni di Matteo Salvini per alcun post pubblicati sui social. Il procedimento si svolge davanti al tribunale monocratico di Roma. La vicenda risale al 2018. "Mercoledì sarò in Tribunale, a Roma, portato...
google news

Torre del Greco, truffa anziani per 50mila euro: arrestato

In manette un 41enne di Torre del Greco che aveva truffato un'anziana di 50mila euro con la solita tecnica del nipote. E' caccia ai complici.

    Torre del Greco. Si è spacciato per nipote, facendosi consegnare soldi e gioielli da due persone anziane.

    La polizia ha eseguito un’ordinanza di custodia in carcere per R.V., un 41enne pregiudicato, ritenuto gravemente indiziato del reato di truffa aggravata in danno di anziani. Le indagini sono partite con la denuncia della vittima.

    L’uomo, avvalendosi della complicità di altre persone, non ancora identificate, aveva contattato telefonicamente il 5 novembre 2019 la donna anziana, spacciandosi per il nipote e inducendo la vittima a consegnare ad un presunto corriere soldi e gioielli per la considerevole cifra di 50mila euro. L’incrocio delle dichiarazioni della vittima con le immagini estratte dai circuiti di videosorveglianza privati e comunali disseminati nel percorso che la donna aveva effettuato per recarsi in banca a prelevare parte della somma oggetto di truffa, ha consentito di cristallizzare la consegna di una
    tranche dell’ingiusto profitto all’autore della truffa e di identificare quest’ultimo.

    Presso la sua abitazione, in seguito a perquisizione domiciliare, sono stati ritrovati gli stessi abiti indossati al momento del fatto ed immortalati dalle telecamere.

    Le indagini hanno permesso di scoprire una seconda truffa, da parte della stessa persona verso un altro anziano, perpetrata a Torre del Greco il 22 ottobre scorso con analoghe modalità e che ha fruttato 5mila euro. Analizzando i sistemi di video sorveglianza, gli inquirenti hanno individuato uno scooter con targa straniera con cui l’uomo era giunto a Torre del Greco.

    Fermato per un mirato servizio di controllo, avente targa straniera a bordo del quale questi era giunto nella città corallina e a bordo del quale, nel corso di un mirato servizio di controllo, l’indagato veniva fermato perché ripreso dal- le telecamere all’atto della com- missione della truffa.

    LEGGI ANCHE

    IN PRIMO PIANO

    Pubblicita

    LE ALTRE NOTIZIE