. Condannato a sei anni di reclusione per aver violentato una paziente e sordomuta. Per un operatore sanitario in servizio nel 2016 nell’ Fatebenefratelli di Benevento, il pm Flavia Felaco aveva chiesto una pena piu’ severa, 7 anni di carcere, ma il tribunale ha mitigato la condanna.

Umberto Ghiaccio, 46 anni di Benevento, il 27 giugno 2016 accompagno’ la giovane in una stanza riservata a visite specialistiche, ma una volta soli nella stanza l’avrebbe immobilizzata e svestita e avrebbe abusato di lei. La ricostruzione portata in aula dal pm sulla scorta delle indagini svolte dagli agenti della squadra mobile della questura di Benevento, e’ avvenuta anche attraverso una consulenza di uno psicologo e di un interprete della lingua dei segni, che hanno raccolto la testimonianza della ragazza, alla quale sono stati poi trovati i riscontri necessari per arrivare alla condanna di oggi.

LEGGI ANCHE  E' fuori il videoclip 'Non passa', debutto di IN6N
ADS

Ghiaccio si e’ sempre professato innocente e di aver soltanto accompagnato la giovane nella sala delle visite e di aver lasciato il suo numero alla ragazza e a sua madre soltanto per presentarsi come assistente in caso di necessita’. La violenza sarebbe stata soltanto un’invenzione della giovane disabile. Ma la versione dell’imputato non ha convinto i giudici.



Collaboratore di lunga data di Cronache della Campania Da sempre attento osservatore della società e degli eventi. Segue la cronaca nera. Ha collaborato con diverse redazioni.

A Maddaloni arriva “Street Control”: l’annuncio sul sito del comune

Notizia precedente

19 sindaci dell’agro aversano non sottoscrivono il nuovo protocollo “Terra dei Fuochi”

Notizia Successiva

Ti potrebbe interessare..