Napoli, blitz al rione Traiano: 4 arresti e sequestri di armi e droga

SULLO STESSO ARGOMENTO

I Carabinieri della Compagnia di Napoli Bagnoli sono stati impegnati questa mattina in un servizio alto impatto disposto dal Comando Provinciale. Via Tertulliano e viale Traiano nella morsa dei controlli. Sul posto il prezioso supporto delle unità cinofile.

Durante le operazioni i Carabinieri hanno arrestato un 49enne pregiudicato che è stato trovato in strada in violazione delle prescrizioni imposte dalla misura della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno nel Comune di Napoli a cui era sottoposto.

Denunciati in stato di libertà 8 persone tutte già note alle forze dell’ordine. Sono tutti stati ritenuti responsabili del reato di violazione di sigilli. Gli 8 – tra cui anche una donna – si trovavano all’interno di scantinati condominiali già sottoposti a sequestro perché utilizzati per l’attività di spaccio di sostanze stupefacenti. Segnalate 5 persone alla prefettura quali assuntori abituali di stupefacenti.

    Rinvenuti e sequestrati all’interno di aiuole ed intercapedini presenti su muri perimetrali delle abitazioni 1 pistola marca Beretta modello Cougar calibro 9×21 con matricola abrasa carica di 7 proiettili, altri 204 proiettili di vario calibro, 216 grammi di sostanza stupefacente del tipo marijuana e 210 grammi di sostanza stupefacente del tipo hashish.

    I militari dell’Arma hanno arrestato anche altre 4 persone in esecuzione di un provvedimento emesso dall’Ufficio Esecuzione Penale dalla Corte di Appello di Napoli per associazione finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti.

    I carabinieri hanno notificato l’ordine di carcerazione a Rosa Pisa, 59enne del posto che era agli arresti domiciliari, e condotta in carcere. La donna dovrà scontare la pena residua di 7 anni e 4 mesi. Stessa sorte per Antonietta Esposito, 37enne del posto già nota alle forze dell’ordine. I carabinieri hanno eseguito l’ordine di carcerazione ed ora la signora dovrà scontare 6 anni e poco più di 4 mesi.

    Napoli rione traiano

    Nel mirino del Tribunale di Napoli pure 2 uomini. Si tratta di Alfonso Pisa e Luigi Delle Donne, cittadini del rione Traiano già noti alle forze dell’ordine rispettivamente di 51 e 58 anni. I Carabinieri hanno rinchiuso i 2 presso il carcere di Poggioreale e dovranno espiare la pena residua. Per Pisa 3 anni e 5 mesi mentre per Delle Donne la pena da scontare è di 5 anni e 8 mesi.



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Sant’Anastasia, la giostrina incendiata da tre bambini di 11, 8 e 3 anni: denunciata la mamma

    Sembra incredibile eppure è così: ad incendiare la giostrina nel parco comunale di Sant'Anastasia sono stati tre bambini di 11, 8 e 3 anni. Utilizzando...

    Follia in Circumvesuviana: una vasca da bagno sui binari a Scafati

    Un atto di inaudita follia ha rischiato di provocare un disastro sulla Circumvesuviana. Una vasca da bagno è stata infatti posizionata al centro dei binari...

    Stasera in Tv: la programmazione di questa sera , 20 febbraio 2024.

    Ecco la programmazione tv, di questa sera, 20 febbraio 2024, sui principali canali italiani: Rai 1: alle 21:30 "Aline- La voce dell'amore" Rai 2: alle 21:20...

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

    Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE