salerno



. Al centro di una indagine coordinata dalla procura per i minorenni di ci sono due gang di ragazzini, una del centro storico della citta’ e un’altra della zona orientale, che da tempo, si affrontavano per affermare il proprio predominio sul territorio.

In tutto sono quindici i minori destinatari di misura cautelare per aggravata, dopo una inchiesta delegata alla polizia. Di questi, dieci, cui viene contestato anche il tentativo di omicidio, vanno in un istituto penitenziario minorile; per gli altri cinque, il gip ha disposto il collocamento in comunita’.

ADS

Il lavoro degli investigatori della Squadra mobile e dei poliziotti della sezione di Pg della procura si e’ concentrato sulle immagini della videosorveglianza cittadina e dei filmati amatoriali che ritraevano una violenta rissa, scoppiata il 15 maggio scorso, un sabato sera, nel centro di Salerno, tra le due gruppi che si erano affrontate a colpi di bastoni, mazze, tirapugni e coltelli.

LEGGI ANCHE  Ultimo appuntamento di Dissonanzen per 'Il Cinema Suona'

Due dei partecipanti erano rimasti feriti da fendenti in prossimita’ di organi vitali. “I fatti – sottolinea il procuratore capo dei Minori, Patrizia Imperato – per la loro ampiezza e gravita’ mettevano a repentaglio l’incolumita’ di chi quel giorno, pacificamente, affollava le strade cittadine”. Per gli investigatori, “era doveroso un intervento da parte delle istituzioni” perche’ i due gruppi non avevano intenzione di fermare le violenze.



Collaboratore di lunga data di Cronache della Campania Da sempre attento osservatore della società e degli eventi. Segue la cronaca nera. Ha collaborato con diverse redazioni.

Caserta, da lunedì 8 novembre al via il servizio di ristorazione scolastica

Notizia precedente

Il calcio Napoli lancia i suoi Fan Token su Socios.com

Notizia Successiva

Ti potrebbe interessare..