Truffa on line, finta vendita di una piscina: denunciato giovane di Caserta

SULLO STESSO ARGOMENTO

La truffa corre on line: denunciato un giovane di Caserta per la ‘finta’ vendita di una piscina da giardino.

Piscina a prezzi concorrenziali, ma era una truffa: il 26enne casertano ha preso i soldi ed è sparito.

La denuncia della vittima, un uomo di San Paolo d’Enza in provincia di Reggio Emilia ha permesso ai carabinieri di identificare e denunciare il truffatore: è un 26enne di Caserta. 



    Attraverso un sito di annunci online e un’inserzione esca associata a un contatto telefonico e una carta prepagata dove ricevere i soldi dalla provincia di Caserta il 26enne si è insidiato in internet commercializzando online a prezzi assolutamente concorrenziali piscine fuori terra. Le trattative correvano telefonicamente e su whatsapp e quando sulla carta prepagata del truffatore veniva accreditato il corrispettivo dovuto il gioco era fatto in quanto alla vendita non corrispondeva la spedizione di quanto acquistato.

    Quando l’acquirente cercava di contattare l’inserzionista per lamentare il ritardo l’astuto truffatore non rispondeva sparendo nel nulla. Una vero e proprio boss del raggiro il 26 casertano scoperto dai carabinieri della stazione di San Polo d’Enza che l’hanno denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Reggio Emilia per truffa.

    La vittima, un 36enne reggiano volendo regalare ai propri figli una piscina fuori terra da posizionare nel giardino della sua abitazione, ha risposto ad un’inserzione su un sito di annunci acquistando una piscina per un costo di 750 euro che ha versato, come concordato con il venditore, tramite bonifico sulla carta prepagata fornitagli dal venditore per poi scoprire di essere raggirato allorquando non ha ricevuto quanto acquistato.







    LEGGI ANCHE

    Napoli, figlia e sorelle del boss nelle case popolari del rione Amicizia. I nomi dei 16 indagati

    La Procura di Napoli ha indagato 16 persone per l'occupazione abusiva di case popolari nel Rione Amicizia a Napoli. Tra gli indagati ci sono...

    Napoli, gli affari di Michele Scognamiglio il “guru” del riciclaggio internazionale

    Il mago del riciclaggio, il napoletano Michele Scognamiglio aveva messo in piedi una  centrale capace di ripulire ben 2,6 miliardi di euro in cinque...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE