google news

Antonio Orlando condanna ridotta in Cassazione per il boss

Importante successo per il boss di Marano Antonio Orlando condanna ridotta in Cassazione: da anni 14 e mesi 8 ad anni 9 e mesi 4 di reclusione

    Antonio Orlando condanna ridotta in Cassazione per il boss di Marano da anni 14 e mesi 8 ad anni 9 e mesi 4 di reclusione

    Importante successo per il boss di Marano Antonio Orlando condanna ridotta in Cassazione. Infatti la Suprema Corte, seconda sezione penale, in accoglimento del ricorso proposto dagli avvocati Dario Vannetiello e Rosario Pezzella, limita all’aumento della pena applicata per la recidiva, la sentenza di condanna emessa il 7 Gennaio del 2020 dalla Corte di Appello di Napoli – II sezione.

    Antonio Orlando condanna ridotta in Cassazione

    antonio orlando condanna ridotta
    L’effetto prodotto dall’annullamento è indubbiamente significativo : la pena irrogata è passata da anni 14 e mesi 8 ad anni 9 e mesi 4 di reclusione.
    Per Antonio Orlando condanna ridotta in Cassazione si riferisce alla grave accusa di aver promosso, diretto ed organizzato, anche in costanza di latitanza, il Clan Orlando inglobando e superando il potere avuto sul territorio dalla famiglia mafiosa Nuvoletta prima e Polverino poi.

    TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Ordinanza per i sei che hanno aiutato la latitanza per 15 anni del boss Antonio Orlando”Mazzolino”

    Sussisteva, inoltre, l’ulteriore accusa di aver tentato di estorcere agli imprenditori di Guida Antonio e fratelli la notevole somma di 500 mila euro.
    Come si ricorderà Orlando Antonio ha avuto la capacità delinquenziale di rendersi latitante per un periodo impressionante, ben 15 anni, rimanendo sempre egemone sul territorio nel quale gestiva le attività illecite.

    TI POTREBBE INTERESSARE ANCHECamorra, il ministro dispone il carcere duro per il boss Antonio Orlando

    La latitanza è proseguita sino al giorno dopo la sentenza di condanna emessa in primo grado pari ad anni 18, ridotta poi in secondo grado ad anni 14 e mesi 8 ed, infine, drasticamente ridimensionata con la decisione assunta oggi dalla Suprema Corte la quale, grazie ad un cavillo giuridico, è stata “costretta” ad individuarla in soli anni 9 mesi 4.Trattasi di uno dei rarissimi casi i cui la Corte di Cassazione annulla senza rinvio relativamente al trattamento sanzionatorio riducendo in maniera drasticamente significativa la pena inflitta dai giudici di merito.

    Antonio Orlando condanna ridotta in Cassazione

    L’annullamento dell’aumento applicato per la recidiva appare sorprendente sia alla luce della lunghissima latitanza dell’Orlando Antonio, sia alla luce del precedente specifico che il medesimo aveva proprio per 416 bis quale esponente, negli anni addietro, di vertice del clan Nuovoletta.
    Di estremo interesse sarà la lettura della motivazione della sentenza che farà chiarezza su quale sia stato il cavillo giuridico introdotto dall’avvocato Dario Vannetiello nell’articolato diffuso ricorso prodotto innanzi ai Giudici Capitolini.

    google news

    ULTIME NOTIZIE

    IN PRIMO PIANO

    Pubblicita

    CRONACHE TV