Sorpresi in giro armati di pistola pronta all’uso: in manette due esponenti del di Sant’Antimo.

L’operazione è stata portata a compimento dai carabinieri della Sezione Operativa della Compagnia di Giugliano che hanno fatto scattare le manette ai polsi per detenzione illegale di arma comune da sparo e munizionamento, Antonio Arena, alias “o’ suricill”, 43enne, e Fabrizio Petito, 25enne, entrambi considerati attigui al Clan “Verde”, operante in Sant’Antimo e limitrofi.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Casalnuovo, pistole e proiettili in un semi interrato

ADS

I due sono stati intercettati a bordo di un’auto allo svincolo del comune di Lusciano e sono stati controllati. Perquisiti, sono stati trovati in possesso di una pistola Bernardelli semiautomatica, calibro 22 lr, completa di caricatore contenente 9 proiettili, risultata provento di furto in Lombardia.

pistola BERNARDELLI

pistola BERNARDELLI

Gli arrestati sono stati tradotti presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere, in attesa di giudizio.



Siamo la redazione di Cronache della Campania. Sembra un account astratto ma possiamo assicurarvi che è sempre un umano a scrivere questi articoli, anzi più di uno ed è per questo usiamo questo account. Per conoscere la nostra Redazione visita la pagina "Redazione" sopra nel menù, o in fondo..Buona lettura!

Napoli, i carabinieri passano al setaccio il rione Sanità

Notizia precedente

Qualiano, va a casa della compagna e la picchia: arrestato

Notizia Successiva

Ti potrebbe interessare..