de luca attacca speranza

De Luca attacca Speranza e Figliuolo sui vaccini: “Si dimettano”. “Se si dimettessero il commissario all’emergenza Covid e il ministro della Salute e andassero a casa, sarebbe la cosa migliore”

“Se si di mettessero il commissario all’emergenza Covid e il ministro della Salute e andassero a casa, sarebbe la cosa migliore”. Alla luce dei dati che segnano un rallentamento nelle vaccinazioni, il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, individua come responsabili il generale Francesco Paolo Figliuolo e Roberto Speranza.

speranza

Ministro Speranza

“Mancano soprattutto i cittadini nella fascia 50-59 anni – spiega – e quello che non ha funzionato è una comunicazione nazionale demenziale. Mi è capitato di ascoltare il generale con il medagliere, il quale ci ha raccontato tranquillamente che su Astrazeneca hanno dato dieci comunicazioni diverse, come se lui fosse un turista svedese. Qualcuno glielo dovrebbe ricordare che il commissario al Covid è lui, quindi in questi casi o si dimette il commissario o il ministro della Salute, o preferibilmente si dimettono tutti e due e se ne vanno a casa, che sarebbe la cosa migliore”.

PUBBLICITA'
gerenale figliuolo

Gerenale Figliuolo

Parlando con i giornalisti a margine dell’inaugurazione di un nuovo reparto di terapia intensiva al policlinico universitario Luigi Vanvitelli di Napoli, De Luca sottolinea che “quella comunicazione demenziale ha determinato un rallentamento drammatico e una crisi di fiducia in milioni di cittadini”.

Poi, aggiunge, “ci sarà anche una componente di scarso spirito civico o qualche componente di furbizia, ma il punto di svolta è stato determinato da quella comunicazione”.

PUBBLICITA'

Il presidente fa notare che in Campania c’è un dato “ancora piu’ grave”, ovvero che “nel momento in cui era pienamente in atto la campagna di vaccinazione non ci hanno mandato i vaccini. In qualche fine settimana abbiamo dovuto chiudere i centri di vaccinazione perché non arrivavano i Pfizer prosegue – e ancora oggi c’è uno scandalo che permane nella distribuzione dei vaccini. Sono degli irresponsabili e sono fra i responsabili di questa mancata adesione alla campagna di vaccinazione”.

LEGGI ANCHE  Interrotta festa di compleanno di 18 anni in un ristorante nel beneventano
DE LUCA, “IN CAMPANIA FOCOLAI VARIANTE DELTA”

“In Campania abbiamo dei focolai di variante Delta e dobbiamo essere estremamente preoccupati”. Ricorda che “la Campania è la regione che fa più sequenziamento per quanto riguarda i positivi, la metà dei sequenziamenti si fanno in Campania”.

PUBBLICITA'

De Luca ha citato i dati provenienti dalla Gran Bretagna “dove quasi tutta la popolazione ha una sola dose e dove hanno avuto 14mila contagi nelle scuole elementari. Questi dati ci devono preoccupare. Io credo che noi dobbiamo puntare ad aprire tutto, ad aprirci all’economia e alla vita, ma – ha sottolineato De Luca – dobbiamo sapere che possiamo aprirci se siamo responsabili”.

TI POTREBBE INTERESSAREA ANCHE http://covid campania

PUBBLICITA'
De Luca sulle mascherine

“Questa cosa delle mascherine è diventata come una battaglia di civiltà. ‘Abbiamo tolto le mascherine’, imbecille, hai tolto un elemento di protezione per te, per i tuoi figli e per i tuoi familiari”- continua – “Abbiamo già cominciato a vedere quello che succede, qui a Napoli per la verità la metà già non la metteva la mascherina, mancava solo che rendessimo non obbligatorio l’uso”.


Google News


Ti potrebbe interessare..