Consulta regionale femminile con Loredana raia (1)
Foto comunicato stampa

Domani, al , evento finale della con Oliviero Raia

Domani, venerdì 14 maggio, a partire dalle ore 10, presso la Sala Monta del , nel comune di San Tammaro (CE), la terrà l’evento: “Lavoro, formazione, campagna contro il cyberbullismo, stereotipi ed educazione ai sentimenti contro la violenza maschile, qualità della vita: report finale dei progetti per le donne” .

L’incontro sarà introdotto dalla Presidente della Consulta femminile, Simona Ricciardelli.

Parteciperanno il Presidente del Consiglio, Gennaro Oliviero, e la Vicepresidente del Consiglio, con delega alle pari opportunità e politiche di genere, .

“Nonostante la Pandemia, i lavori della Consulta femminile non si sono fermati – dichiara Ricciardelli – consapevoli che il Covid ha cambiato le nostre vite, rendendoci tutte più vulnerabili e che, in questo anno, le donne sono state fondamentali, hanno tenuto insieme le reti familiari, dividendosi tra il carico di lavoro e i figli, hanno garantito sui posti di lavoro i servizi essenziali, dal settore sanitario a quello sociale, al terziario, alla cura. Eppure adesso sono proprio le donne che rischiano di pagare il prezzo più alto della crisi. Anche per questo – conclude la Presidente della Consulta – ancora con più forza di volontà, abbiamo cercato, con i progetti che abbiamo messo in campo, di sostenere le donne e abbiamo voluto, con tenacia, mantenere, pur con tutte le dovute precauzioni e garantendo le misure di sicurezza anticovid, l’evento finale delle attività che in questi 5 anni abbiamo svolto”.

“Partecipo davvero con piacere all’evento finale della Consulta”, afferma la Vicepresidente del Consiglio regionale, . “Nei 5 anni che abbiamo alle spalle – ricorda Raia – nel ruolo di consigliera regionale con delega alle pari opportunità ed alle politiche di genere, ho lavorato, fianco a fianco, con donne straordinarie. Con una forte sinergia istituzionale è nata una relazione significativa per promuovere, sostenere e valorizzare il ruolo della donna nella società. Con loro abbiamo realizzato tanti progetti, a partire da quelli per il contrasto alla violenza sulle donne, agli stereotipi, alle nuove forme di bullismo e cyberbullismo, a quelli per il lavoro, implementando la loro formazione per irrobustire competenze e saperi necessari a rispondere alle provenienti dal mercato del lavoro. E’ stata davvero una bella avventura – conclude Raia – che continueremo insieme, ponendo ancora una volta la massima attenzione verso i più giovani perché è con loro e per loro che dobbiamo lavorare per instillare la cultura delle pari opportunità, all’insegna del rispetto e del riconoscimento reciproco tra i generi. Affermiamo l’uguaglianza e la parità, valorizzando la differenza”.

All’iniziativa saranno illustrati i seguenti progetti: “Corso Eipass “La patente Europea è il passaporto per il lavoro delle donne”, referenti Maria Rosaria Meo, Silvana Tarsitano, Imma Guariniello, Paola Marone. Stereotipi di genere, referenti Maria Rosaria Meo e Silvana Tarsitano. Cyberbullismo, campagna di sensibilizzazione, referenti Mirella Nardullo, Imma Guariniello, Simona Ricciardelli. Educazione ai sentimenti “Legami Slegati”, referenti Laura Capobianco e Clara Pappalardo. Attività motoria per il benessere fisico in regime di detenzione femminile nel Carcere di Pozzuoli, referenti Antonella Cotumaccio, Giusy Acampora, Laura Capobianco, Sara Perrotta.

Leggi anche qui 



Cronache Tv



Altro Cultura

Ti potrebbe interessare..