Una tripletta di Marotta e un gol di Garattoni servono il poker ai corallini




La Juve Stabia affonda la Turris nel derby

La Juve Stabia, dopo la roboante vittoria di Palermo, rifila un altro poker anche alla Turris. Termina 4-1 per i ragazzi di un derby mai veramente in discussione. Protagonista del match Alessandro con 3 reti e tante buone giocate in tandem con i suoi partner offensivi, uno su tutti Orlando. Quarta rete di Garattoni, mentre di Giannone il momentaneo 1-2 per gli ospiti.

Bene tutti i calciatori in maglia gialloblu’, peccato per la sciocchezza di Lazzari sul gol avversario. Importante, però, era tornare a vincere in casa e provare a dare continuità di risultati per continuare a scalare posizioni in classifica. Una domenica memorabile per i tifosi stabiesi, vincere il derby contro la Turris ha sempre un sapore speciale.

Primo tempo bellissimo e intenso grazie alla buona prestazione da parte di entrambe. La partenza, però, è tutta targata gialloblu’: Fantacci (clamoroso errore a porta praticamente vuota), Scaccabarozzi e sfiorano il vantaggio. Proprio quest’ultimo dopo qualche istante è glaciale dal dischetto. Rigore procurato da Vallocchia. Sulle ali dell’entusiasmo le Vespe raddoppiano poco dopo sempre con il loro bomber, lesto in tap in a battere nuovamente Abagnale.

Da sottolineare in questa circostanza la bellissima azione, iniziata proprio da Marotta, che ha portato alla rete dei padroni di casa. avrebbe anche la chance di calare il tris, ma la sua conclusione termina a lato. Dopo la sfuriata della Juve Stabia, sale in cattedra la Turris, in particolare Giannone.

LEGGI ANCHE  Napoli, pistole nelle cassette anti incendio di un condominio a Scampia

Per circa 15 minuti il fantasista degli ospiti ha fatto letteralmente impazzire la difesa della Juve Stabia. Ed è proprio ad accorciare direttamente da calcio di punizione, complice però uno svarione abbastanza clamoroso del giovane Daniele Lazzari.

Nella ripresa meglio la Turris in avvio. Romano, centrocampista ex Napoli, si divora il gol del possibile 2-2. Dopo lo spavento, però, è tutto un monologo stabiese.

sigla la sua personale tripletta dopo un’azione travolgente di Vallocchia e un palo colpito da Fantacci. Sesto gol in otto presenze per l’ex Vicenza, sempre più leader tecnico e dello spogliatoio della Juve Stabia. La formazione di Padalino non si accontenta e spinge ancora sull’acceleratore, in particolare con Orlando.

Il fantasista delle Vespe, di nuovo in campo dal primo minuto dopo l’infortunio, è stato eccezionale in fase di rifinitura. Suo l’assist, perfetto, per il 4-1 di Garattoni.

Dopo il poker i ritmi si sono notevolmente e giustamente abbassati. Totale controllo da parte della Juve Stabia che fa suo il derby e torna nuovamente a vincere in casa dopo quasi due mesi.

 

 

 

 


Covid, altri 2449 positivi in Campania

Notizia precedente

Covid, ‘Insieme per Scafati’ invoca il modello Ferrara per bloccare i contagi

Notizia Successiva


Ti potrebbe interessare..


Commenti

I Commenti sono chiusi