Foto dal web

I carabinieri della Stazione di Giugliano, in coordinamento con la Procura della Repubblica di Napoli Nord, hanno arrestato – in esecuzione ad una ordinanza di custodia cautelare – un 44 enne del posto, gravemente indiziato per il reato di .

I Carabinieri hanno accertato che l’uomo, ormai da alcuni anni, aveva posto in essere delle gravi condotte vessatorie nei confronti della sua vicina di casa, che erano andate via via aggravandosi dopo la morte del marito della donna.

Leggi anche qui

Il 44enne, che perseguitava la vittima rivolgendole frasi offensive, minatorie e talvolta sputandole addosso.

In altre occasioni l’uomo si era mostrato in slip nel cortile condominiale, facendosi vedere dalla vittima mentre si masturbava.

La donna era stata costretta, anche per evitare che l’uomo provasse ad entrare in casa, ad installare un impianto di videosorveglianza che aveva registrato, in più di un’occasione, l’uomo mentre gettava dell’urina sulla biancheria stesa.

Il perdurante stato di ansia ha finalmente convinto la donna a rivolgersi ai carabinieri che hanno tratto in arrestato lo stalker.



Cronache Tv



Altro Cronaca

Ti potrebbe interessare..