Erano stati accusati da un collega di essere “stipendiati dal clan degli scissionisti”, i tre carabinieri che oggi il collegio B della prima sezione del Tribunale di ha assolto con la formula “il fatto non sussiste”.

Gli appuntati , e , all’epoca dei fatti contestati in servizio presso nella stazione dei carabinieri di -Marianella, erano stati accusati di aggravata dopo le dichiarazioni rese da un loro collega, il vice brigadiere Mario Tomarchio, il quale riferi’ che, come lui, anche i tre appuntati erano stipendiati dal clan degli scissionisti di Secondigliano. Un’accusa che Tomarchio ritratto’, nel corso di un’udienza del processo che risale al 4 aprile di due anni fa (2019), durante la quale affermo’ di essersi inventato tutto per ottenere uno sconto di pena: “quei tre carabinieri non hanno preso un soldo dal clan”, disse.

LEGGI ANCHE  Oroscopo di oggi la giornata segno per segno

L’ex vice brigadiere Tomarchio, invece, era stato condannato a 12 anni di reclusione e venne chiamato dagli inquirenti della DDA a deporre al processo per aggravata. Oggi la sentenza, e soprattutto la formula con la quale sono stati assolti, riabilita i tre carabinieri. L’assoluzione peraltro era stata chiesta anche dal sostituto procuratore di Vincenza Marra. “Oggi, per questi tre innocenti Carabinieri, si conclude un incubo durato 12 anni”, ha detto il legale dei militari, l’avvocato Bruno Cervone, dopo la lettura della sentenza.

“Abbiamo sempre ribadito e dimostrato, – ha aggiunto il legale – nel corso del dibattimento, la nostra innocenza fornendo documentali, oggettive ed inequivocabili confutazioni alle accuse rivolte ai miei assistiti”. “Basti pensare che, – ha detto ancora Cervone – alla fine dell’iter processuale, e’ stata la Procura stessa a chiedere l’assoluzione. Sono felicissimo per i miei assistiti e auguro loro di poter ritrovare presto la serenita’ perduta per aver vissuto, da innocenti, un interminabile incubo durato piu’ di un decennio”.

LEGGI ANCHE  Napoli, giovane sorpreso a spacciare a Scampia

Un incubo iniziato dodici anni fa, quando un loro collega carabiniere, il vice brigadiere , li aveva accusati di essere al soldo della camorra e, in particolare, stipendiati dal clan degli scissionisti di del quartiere di Secondigliano a Napoli, come lo era lui da tempo.

Tutto nasce dalle accuse di Tomarchio, arrestato e condannato a 12 anni per aggravata. Aveva detto che come lui, anche tre dei suoi colleghi (gli appuntati , Andrea Corciuolo e ) prendevano soldi dagli Amato-Pagano in cambio di soffiate. Ma nel corso dell’udienza del 4 aprile 2019 ritratto’ ogni accusa che aveva formulato, dicendo che lo aveva fatto perche’ pensava cosi’ di avere uno sconto di pena.




Iscriviti alla Newsletter

* campi obbligatori

Altre Notizie

A scuola in attesa di tampone poi positivo. Classe in isolamento a Castellammare

Il caso alla scuola elementare Basilio Cecchi
Leggi tutto

I Casalesi e le mani sugli idrocarburi: oltre 100 gli indagati

Anche un carabiniere infedele tra gli arrestati. Le penetrazione della cosca nel territorio 'pulito del Vallo di Diano in provincia...
Leggi tutto

Bufera social su Ibrahimovic a pranzo a Milano in zona rossa

Il Milan lo difende: 'Era un incontro di lavoro'. Ma il suo avvocato prende le distanze: 'Non doveva farlo'
Leggi tutto

Napoli, 11 punti in più rispetto alla scorsa stagione

La squadra allenata da Gattuso, con 8 giornate al termine, ha conquistato 59 punti, ben 11 in più rispetto alla...
Leggi tutto

Strage dei Georgofili, caccia ai mandanti occulti: perquisito un sindaco

I magistrati toscani dispongono nuovi accertamenti in Piemonte: ascoltato Giuseppe Graviano nel carcere di Terni e tappa a Palermo per...
Leggi tutto

Covid: 3 classi in isolamento a Torre del Greco dopo due casi

Tre classi in isolamento fiduciario a Torre del Greco dopo i primi due casi di positivita' al Covid registrati nelle...
Leggi tutto

Napoli, deposito di sigarette di contrabbando in appartamento confiscato al clan Contini

Un appartamento confiscato alla criminalita' organizzata era diventato il deposito per mezza tonnellata di sigarette di contrabbando.
Leggi tutto

Vaccinazione a Napoli: ‘recuperate’ 4800 dosi per domani

L'Asl Napoli 1 e' riuscita a recuperare alcune piastre di vaccini mettendo insieme le dosi che erano riservate agli assenti...
Leggi tutto

Pianura, l‘emblema del degrado, dell’inciviltà e dell’abbandono delle istituzioni

Via Padula, una strada alberata, usata come discarica
Leggi tutto

Gianni Fiorellino: ‘C’era un volta Peter Pan’ il nuovo album

Questa sera alle ore 22 in diretta streaming sulla pagina Facebook
Leggi tutto

Giornata nazionale della Salute della Donna, Cardarelli in prima linea per prevenzione al femminile

L’impegno in favore delle donne dell’Azienda Ospedaliera Antonio Cardarelli di Napoli è stato premiato con due Bollini Rosa
Leggi tutto

Nola: in giro con la patente revocata, fugge. Arrestato

I poliziotti hanno accertato che il conducente, alla guida di un’auto sottoposta a sequestro amministrativo, era privo della patente di...
Leggi tutto

Ercolano: i locali del centro vaccinale in adiacenza della scuola materna

Cgil, Cisl, Uil Fp Napoli chiedono maggiore sicurezza.
Leggi tutto

Pressing di Fipe Confcommercio sul Governo: ‘Subito la riapertura di tutti i pubblici esercizi’

Russo: ‘Vogliamo una data certa e un piano di rilancio economico per le attività’
Leggi tutto

Storie di Napoli lancia la prima raccolta fondi per realizzare 50 targhe storiche al Vomero

A partire da lunedì 12 aprile 2021 comincerà la raccolta dei fondi necessari per stampare e installare le targhe lungo...
Leggi tutto

Covid, Campania di nuovo prima in Italia per positivi

In calo la curva epidemica in Italia. I nuovi casi nelle 24 ore sono 9.789. Sono invece 358 le vittime...
Leggi tutto

Marisa Lurito: ‘Tamponi per andare a teatro? E chi li paga?’

"Sarei felicissima se soldi li desse lo Stato"
Leggi tutto

Covid, a Caserta 228 nuovi positivi e 3 morti in 24 ore

I contagiati attuali scendono sotto i settemila. Il centro più colpito resta la città di Caserta
Leggi tutto

Covid, in Campania meno positivi ma percentuale quasi al 15%

Con meno tamponi si alza di molto la percentuale dei positivi anche se in termini assoluti si registra un -500...
Leggi tutto

Napoli: riapre al traffico via Arcoleo, ultime fasi per via Chiatamone

Questa mattina è stata avviata una nuova fase dei lavori di manutenzione straordinaria di via Morelli-via Arcoleo-via Vannella Gaetani.
Leggi tutto


Cronache Tv



Ti potrebbe interessare..