Seguici sui Social

Cultura

Pino Daniele: iniziativa sulle scale dove suonava con gli amici a 5 anni dalla morte

PUBBLICITA

Pubblicato

il



Pino Daniele, lunedì alle 11.00 in via Santa Maria la Nova iniziativa sulle scale dove suonava con gli amici a cinque anni esatti dalla morte. Borrelli e Simioli: “Un museo a cielo aperto per Pino nei luoghi della sua gioventù. Vi aspettiamo domani per ricordarlo come merita”

[Comunicato stampa]

“Abbiamo individuato i gradini dei negozi di via Santa Maria la Nova dove Pino Daniele, allora giovanissimo, si sedeva e suonava la chitarra con gli amici proprio quelle canzoni che lo avrebbero reso famoso in tutto il mondo.

La proposta che lanceremo, in occasione del quinto anniversario della sua morte, è quella di posizionare una statua su quei gradini affinché l’intera zona che va da largo Ecce Homo fino a via Monteoliveto diventi sempre più un museo a cielo aperto a lui dedicato.

LEGGI ANCHE  Sette positivi al covid tra i passeggeri arrivati da Londra a Capodichino

Ci collegheremo con il negozio di ottica e con quello del barbiere dove Pino si tratteneva e avremo una straordinaria testimonianza di un’amica che partecipava a quegli incontri. Bella l’iniziativa del figlio dell’ottico che ha deciso di far realizzare anche un murales in omaggio ad uno degli artisti in assoluto più amati dai napoletani. Invitiamo tutti a partecipare domani per ricordarlo come merita”.

Questo l’annuncio del consigliere regionale di Europa Verde, Francesco Emilio Borrelli, e del conduttore radiofonico, Gianni Simioli, in occasione della diretta di lunedì 4 gennaio a partire dalle 11.00 su La Radiazza di Radio Marte che si terrà sul posto in via Santa Maria La Nova.


Continua a leggere
Pubblicità

Cultura

Riapre la Biblioteca Sociale Giacomo Leopardi con Francesco Paolantoni

L’ingresso in Biblioteca sarà scaglionato, per le note prescrizioni Covid-19

Pubblicato

il

Riapre la Biblioteca Sociale Giacomo Leopardi e ripartono gli incontri con autori famosi.

Sarà un’apertura graduale. Agli incontri di accederà solo su prenotazione e in “maniera scaglionata”, oltre che rispettando le ormai note prescrizioni Covid-19. La faranno da padrona, dunque, il distanziamento, l’obbligo di mascherina, i dispenser con i disinfettanti per le mani e i misuratori di temperatura corporea. Ma, almeno, una risposta concreta e una speranza per il ritorno verso la normalità.

Ad annunciare la ripresa delle attività è stato Giovanni Nappi, fondatore della Biblioteca, con un suo post su Facebook: “Proveremo a ripartire, con speranza. Organizziamo una prima presentazione e un firmacopie con Francesco Paolantoni in Biblioteca, con il suo ultimo libro. L’ingresso in Biblioteca sarà scaglionato, per le note prescrizioni Covid-19. Immaginiamo, come data, il 19 febbraio”.

LEGGI ANCHE  Operazione “città green” a Napoli: cestini per i rifiuti, portabiciclette, cura del verde al Vomero

Potrebbe interessarti: https://www.cronachedellacampania.it/2020/12/paolantoni-mungi-da-me/

Appuntamento, quindi per il prossimo 19 febbraio alle ore 18.00 in Biblioteca, con Francesco Paolantoni e il suo “Mungi da me”.

Mungi da me

Gli organizzatori, chiaramente, fanno sapere che l’appuntamento potrà subire variazioni in base alla situazione epidemiologica.

[Via Roma, 148 – Casalnuovo di Napoli]

Continua a leggere

Le Notizie più lette