Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Cronaca Campania

In Campania lunedi’ si decide su asili e prime elementari

Pubblicità'

Pubblicato

il

campania,asili e prime elementari


Pubblicità'

Lunedi’ prossimo arrivera’ la decisione sull’eventuale riapertura in Campania delle lezioni in presenza per la scuola dell’infanzia e le prime classi della scuola primaria, eventualita’ ipotizzata per martedi’ 24 novembre.

Le Asl comunicheranno infatti dopodomani i risultati dello screening volontario in corso da giorni su operatori scolastici e piccoli alunni: sulla base dei dati e delle relazioni presentate, verranno assunte le decisioni in merito alla riapertura delle attivita’ in presenza, “fatta salva, in ogni caso, la possibilita’ per i singoli Comuni di decidere in autonomia in relazione a situazioni di specifica criticita’ sui singoli territori”.

Le operazioni di screening proseguiranno anche nelle prossime settimane e verranno estese alle fasce della popolazione studentesca di eta’ piu’ elevata rispetto a quelle coinvolte finora.

Continua a leggere
Pubblicità

Cronaca Campania

Ordinatamente chiede sinergie tra istituzioni e medici

Pubblicato

il

ordinatamente
foto di repertorio

In questo momento, a causa della emergenza pandemica, i medici sono sottoposti ad uno stress, non solo per l’incombenza lavorativa, che aumenta giorno dopo giorno, ma per l’enorme emotività che esercitare la Profession comporta da un anno a questa parte.

I medici vanno tutelati e, a tal proposito ci dissociamo dalle parole del Presidente De Luca, che continua a minacciare querele medici e tutti gli operatori sanitari che si dissociano dalla politica regionale.
Evidentemente il Presidente è male informato da chi lo circonda e lo consiglia, che per una propria visibilità e conservazione di ruolo, aizza la massima autorità sanitaria regionale contro i singoli medici, che subiscono tutte le criticità, che ci sono, del Sistema Sanitario regionale.
Invitiamo il Presidente De Luca ad essere accogliente nei confronti dei Medici e creare una sinergia tra Istituzioni, tutte, e Professionisti, affinché la Tutela della Salute dei Cittadini sia sempre la priorità.

I Medici di OrdiNataMente

Continua a leggere

Cronaca Campania

Napoli, laureati in medicina in piazza per chiedere lo sblocco delle graduatorie

Pubblicato

il

laureati
foto da facebook

Laureati in medicina in piazza per chiedere lo sblocco delle graduatorie, Borrelli (Europa Verde): “ Il Consiglio di Stato si esprima prima possibile”.

“ Si sono ritrovati in piazza del  Plebiscito centinaia di laureati in medicina che dopo aver partecipato al concorso per accedere alla scuola di specializzazione sono ancora in attesa di conoscere le assegnazioni. Dopo una serie di rinvii e ricorsi, le graduatorie per le assegnazioni sono ancora bloccate. Il tre dicembre era stata indicata come data ultima per conoscere il loro destino di specializzandi ma tutto è ancora fermo. Molti medici scesi in piazza,  per partecipare al concorso si sono licenziati dalle Usca, Unità Speciali di Continuità Assistenziali, che svolgono attività domiciliari per i pazienti Covid. Un danno enorme per il nostro sistema sanitario sottoposto a grosse pressioni.  Tenere tutti questi giovani inoperosi è un lusso che non ci possiamo permettere. E’ bene che si ottimizzino i tempi quando alle porte bussa un’emergenza sanitaria come quella che stiamo vivendo, dunque è auspicabile che il Consiglio di Stato si esprima prima possibile”.

Lo ha detto Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale di Europa Verde, che ha partecipato alla manifestazione portando ai medici in piazza la sua vicinanza.

Continua a leggere

Le Notizie più lette