Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy

Campania

Scafati, inquinavano il fiume Sarno: denunciati due industriali conservieri. IL VIDEO

Pubblicato

in



Scafati, inquinavano il fiume Sarno: denunciati due industriali conservieri.

 

I carabinieri del Nucleo Investigativo del Gruppo Forestale di Napoli – nell’ambito dei controlli delle attività a ridosso del bacino del Fiume Sarno – hanno denunciato per gestione illecita di rifiuti, inquinamento ambientale e scarico abusivo delle acque reflue industriali il legale rappresentante di un’attività di un’industria conserviera nel comune di Scafati.
I militari hanno scoperto che le acque e i reflui industriali fossero scaricati direttamente nel controfosso destro del fiume Sarno, destinati a sfociare in mare lungo la costa napoletana. Grazie alla collaborazione con personale dell’ARPAC, i carabinieri hanno posto sotto sequestro un’area di 2400 mq, nella quale erano stoccati rifiuti pericolosi e non derivanti dal ciclo produttivo. In corso campionamenti delle acque di scarico da parte dell’ARPAC per accertare la concentrazione di inquinanti.
Ancora a Scafati gli stessi militari hanno scoperto che un’altra industria conserviera locale aveva installato nelle condutture un ingegnoso sistema che bypassava gli scarichi reflui e li deviava direttamente nel fiume Sarno. Una sorta di paratoia che aperta all’occorrenza permetteva di evitare la tradizionale filiera di trattamento dei rifiuti, immettendo senza filtri gli scarti nell’ecosistema fluviale. Anche in questo caso il titolare della società è stato denunciato.

L’abbiamo promesso e lo stiamo facendo – spiega il ministro dell’Ambiente Sergio Costa – il risanamento del fiume Sarno rientra tra le priorità del mio mandato e non intendo fare alcun passo indietro. L’imponente sinergia tra forze dello Stato sta producendo ottimi risultati. Il cerchio si chiude e giorno dopo giorno, grazie all’incessante attività dei Carabinieri del Noe e del Nucleo Forestale, tutti gli illeciti vengono alla luce”.

Continua a leggere
Pubblicità

Avellino e Provincia

Incidente sulla Salerno-Avellino: muore giovane di 25 anni

Pubblicato

in

Montoro, incidente mortale sull’Avellino-Salerno.

 

Nella tarda serata di ieri 26 settembre, i Vigili del Fuoco di Avellino sono intervenuti sul raccordo autostradale Avellino – Salerno, al Km. 14 in direzione Salerno, nel territorio del comune di Montoro, per un incidente stradale che ha visto coinvolta una sola autovettura la quale finiva contro il new jersey in cemento e il guard rail.

Nel violento impatto, il conducente, un ragazzo di 25 anni di Avellino, è stato sbalzato fuori dall’abitacolo, e purtroppo i sanitari del 118 intervenuti ne hanno constatato il decesso. L’importante snodo viario che collega l’Irpinia a Salerno, è rimasto chiuso in entrambi i sensi di marcia fino alle ore 06’30 di questa mattina quando è stata riaperta una sola corsia.

Continua a leggere



Napoli e Provincia

Coronavirus: a Melito si torna a scuola il 5 ottobre

Pubblicato

in

Coronavirus: a Melito si torna a scuola il 5 ottobre. Lo ha deciso il sindaco Antonio Amente alla luce della situazione del contagio da Covid-19 in città.

 

“Ho prestato particolare attenzione alla situazione Covid ed in particolar modo a quanto l’aumento della curva dei contagi in Campania potesse condizionare l’inizio dell’anno scolastico per gli studenti dei nostri 3 Circoli cittadini ed il proseguo per quelli del liceo Kant e della media Marino Guarano”, spiega il primo cittadino sulla sua pagina facebook. E poi aggiunge: “La situazione in città, seppur non preoccupante dal punto di vista delle condizioni di salute (soltanto 2 dei contagiati melitesi hanno sintomi), è numericamente rilevante. Inoltre il corpo docente ed il personale scolastico presente nei nostri istituti proviene da città dove il picco di Covid in queste settimane è particolarmente rilevante, pertanto, per tutelare la salute di tutti gli studenti melitesi  e tranquillizzare i genitori sempre più preoccupati da questa nuova ondata di Coronavirus, ho ritenuto opportuno sospendere le attività didattiche fino a sabato 3 ottobre 2020 in tutte le scuole pubbliche presenti sul territorio melitese con ordinanza sindacale numero 56 che nella mattinata di domani sarà pubblicata all’albo pretorio online del nostro Comune.

Nel corso della prossima settimana monitorerò costantemente la curva dei contagi in Campania e nella nostra città per un’eventuale proroga della sospensione”.

Continua a leggere



Pubblicità

DALLA HOME

Pubblicità

Iscriviti alla Newsletter

Inserisci la tua email:

Gestito da Google FeedBurner

Le Notizie più lette