Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy



Cronaca Campania

Inchiesta appalti Covid in Campania: Cascone pronto a ‘chiarire’ con la Procura

Pubblicato

il

inchiesta appalti covid campania cascone


Inchiesta appalti Covid in Campania: Cascone pronto a farsi ascoltare e a chiarire la sua posizione con la Procura.

 

Si sta preparando per essere ascoltato dagli inquirenti Luca Cascone, il consigliere regionale della Campania indagato dalla Procura di Napoli, nell’ambito dell’inchiesta sugli “elementi di criticità” emersi in relazione alle procedure di aggiudicazione e di esecuzione e alle altre gare indette nel periodo di emergenza sanitaria

. “Abbiamo chiesto di essere ascoltati nell’immediatezza della perquisizione, – fa sapere l’avvocato Cecchino Cacciatore, legale del consigliere regionale – all’inizio della prossima settimana formalizzeremo istanza di essere ascoltati. Intanto stiamo facendo il punto della situazione, raccogliendo documenti per ricostruire la cronaca di questi mesi convulsi”.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:Inchiesta appalti covid in Campania: sono tre i nuovi indagati

In particolare, aggiunge l’avvocato, “stiamo facendo una disamina accurata di tutti gli atti amministrativi e siamo a buon punto”. Intanto i consulenti della Procura hanno completato la copia forense dei dispositivi sequestrati a Cascone.

A breve, quindi, gli inquirenti potranno avere a disposizione ulteriori informazioni sulla vicenda (estrapolate dall’analisi delle chat e delle mail) che potrebbero contribuire a tracciare un quadro più chiaro delle vicende contestate al consigliere regionale che e’ stato iscritto nel registro degli indagati per turbativa d’asta e frode in pubbliche forniture insieme con Ciro Verdoliva (manager della ASL Napoli 1), Corrado Cuccurullo (presidente della Soresa, la centrale regionale per gli acquisti), e Roberta Santaniello (componente dell’Unita’ di crisi regionale e del gabinetto della giunta per la Protezione Civile).

Il filone di indagine riguarda l’appalto da 18 milioni per la realizzazione degli ospedali modulati anticovid di Ponticelli, a Napoli, a Salerno e a Caserta.

Continua a leggere
Pubblicità

Ischia

Avviate operazioni di recupero nave incendiata nel porto di Ischia

Pubblicato

il

nave ischia

Sono cominciate stamane poco prima delle 9.00 le operazione di rimorchio della nave Quirino colpita da un incendio lo scorso 2 novembre nella sala macchine e da allora era ferma in banchina nel porto di Ischia.

L’unita’ navale della Medmar era stata pesantemente danneggiata dalle fiamme tanto da non poter riprendere la navigazione autonomamente ed e’ stato necessario l’intervento di un rimorchiatore ed alcune barche di appoggio per poterla fare uscire dal porto e poi trainare a Napoli, dove verra’ sottoposta ai lavori di riparazione. Per consentire il traino della nave la capitaneria porto di Ischia ha disposto la chiusura del porto isolano per qualsiasi attivita’ diportistica e commerciale fino all’uscita della nave dall’approdo; l’arrivo del Quirino in cantiere e’ previsto tra alcune ore.

Continua a leggere

Benevento e Provincia

Appalti comunali “truccati”, perquisizioni delle Fiamme gialle del Casertano e la Valle Telesina

Pubblicato

il

appalti truccati

La Guardia di Finanza ha eseguito alcune perquisizioni presso abitazioni e uffici di sette persone, tra professionisti e dipendenti comunali, residenti in comuni del Casertano e della Valle Telesina, tutti indagati per turbativa d’asta nell’ambito di un’indagine della Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere

In azione i finanzieri della Tenenza di Piedimonte Matese, che hanno sequestrato computer, cellulari e documenti relativi a gare d’appalto espletate da comuni dell’Alto-Casertano, come Alvignano, Dragoni, e del Beneventano, come Melizzano, Paupisi. L’ipotesi è che le gare, relative a svariati settori, siano state “truccate”, anche se al momento non è contestato il reato di corruzione.

Continua a leggere

Le Notizie più lette