HomeAttualitàOmicidio Mollicone, la Procura: "Processo per il maresciallo e gli altri 4...

Omicidio Mollicone, la Procura: “Processo per il maresciallo e gli altri 4 imputati”

google news
serena mollicone
serena mollicone

Il pubblico ministero Maria Beatrice Siravo ha chiesto ufficialmente il rinvio a giudizio di Franco Mottola di Teano, maresciallo dei carabinieri, del figlio Marco, della moglie Annamaria e di altri due carabinieri accusati, a vario titolo, dell’omicidio di Serena Mollicone, la 18enne di Arce assassinata nel 2001. Secondo la Procura di Cassino, la ragazza fu uccisa nella caserma dei carabinieri di Arce ed il suo corpo poi abbandonato in un altro luogo.

Il giudice per le udienze preliminari, nell’udienza di stamane, ha dato parere negativo alle eccezioni presentate dalla difesa dei cinque imputati. In particolar modo la richiesta da parte dei legali della famiglia Mottola sulla genericità del reato contestato, quello di omicidio volontario. L’ex comandante della caserma di Arce, Franco Mottola, unitamente al figlio Marco ed alla moglie Annamaria, sono accusati del reato di omicidio volontario ma nello specifico l’accusa non chiarisce chi dei tre potrebbe aver sferrato il pugno contro la testa di Serena. Un colpo violento che ha scaraventato la ragazza contro la porta e che l’ha portata a perdere i sensi.

A margine dell’udienza ha parlato Antonio Mollicone, zio di Serena: “E’ stato doloroso dover sentire come Serena potrebbe essere stata assassinata ma in passaggio simile era necessario per arrivare finalmente alla verità”.

La prossima udienza è fissata per il 13 marzo quando a prendere la parola saranno gli avvocati della difesa; il 20 marzo potrebbe arrivare la camera di consiglio con la conseguenza decisione del giudice. Nell’udienza di oggi a prendere la parola dopo il magistrato è stato il legale della famiglia di Santino Tuzi, l’avvocato Elisa Castellucci che ha ribadito quando sia stata importante la dichiarazione rilasciata dal brigadiere inerente l’ingresso di Serena Mollicone nella caserma di Arce quel 1 giugno del 2001. L’avvocato Castellucci, come il magistrato, ha chiesto il rinvio a giudizio per tutti gli indagati. Il collegio difensivo è composto dagli avvocati Francesco Germani, Francesco Candido, Paolo Arpino ed Eduardo Rotondi. La parte civile è rappresentata dagli avvocati Dario De Santis, Sandro Salera ed Elisa Castellucci.

Redazione Cronaca
Redazione Cronacahttps://www.cronachedellacampania.it
Siamo la redazione di Cronache della Campania. Sembra un account astratto ma possiamo assicurarvi che è sempre un umano a scrivere questi articoli, anzi più di uno ed è per questo usiamo questo account. Per conoscere la nostra Redazione visita la pagina "Redazione" sopra nel menù, o in fondo..Buona lettura!

La Newsletter di Cronache

Ogni giorno nella tua mail le ultime notizie

google news
spot_img

Leggi anche

Fuorigrotta, terrorizza i commercianti di via Caravaglios e ne ferisce uno col vetro. 22enne arrestato dai Carabinieri

Fuorigrotta. Dovrà rispondere di lesioni aggravate e danneggiamento il 22enne ghanese già noto alle forze dell’ordine, arrestato dai Carabinieri della PMZ di Bagnoli. Francesco Obi...

Pozzuoli, bar frequentato da pregiudicati: chiuso per 5 giorni

Pozzuoli, bar frequentato da pregiudicati: chiuso per 5 giorni per scongiurare un concreto pericolo per la sicurezza pubblica. Il Questore di Napoli, su proposta della...

Al via i saldi estivi, 7 italiani su 10 pronti ad acquistare

Al via i saldi estivi, 7 italiani su 10 pronti ad acquistare. Confesercenti: spesa media 243 euro a persona. La ripresa dei consumi alla prova...

Capodrise, furto di champagne per oltre 150mila euro

Capodrise, furto di champagne per oltre 150mila euro. Carcere per due cittadini albanesi. Il gip del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere ha convalidato il...

CRONACHE TV

spot_img

IN PRIMO PIANO

Pubblicita