Una telefonata della finta nipote: così si sono ‘aperti la strada’ per la nuova truffa agli anziani messa a segno martedì a Marcianise.

La vittima, una donna ultranovanetenne, ha ricevuto una telefonata da quella che pensava fosse la nipote, la quale le chiedeva di prendere il pacco che le stavano consegnando a casa, pagando il presunto corriere. Che, in realtà, non era altro che un altro truffatore. Il quale si è presentato a casa della donna, in una delle stradine nella zona del tribunale di Marcianise, a bordo di uno scooter. Ha bussato alla porta della donna e si è fatto consegnare circa 4mila euro ed alcuni oggetti d’oro, che sarebbero serviti per pagare il computer che la ‘finta nipote’ aveva ordinato.

Solo quando la vittima ha chiamato alla ‘vera nipote’ si è resa conto di essere stata truffata. A quel punto sono stati allertati gli agenti del commissariato di Marcianise a cui è stata presentata la denuncia. Sono state acquisite anche le immagini della videosorveglianza del palazzo per cercare di individuare almeno l’uomo che si è presentato a casa della donna per recuperare i soldi.