Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy

Cronaca Napoli

Raid punitivo tra detenuti a Nisida, il Spp: ‘Effetto emulazione dei baby criminali’

Pubblicato

in



“Non ci ha meravigliato l’assalto dell’ufficio della Polizia Penitenziaria nel carcere minorile di Nisida. Anche se l’obiettivo era un altro giovanissimo detenuto che avrebbero voluto aggredire e linciare, siamo di fronte alla testimonianza che i minori reclusi prendono ad esempio gli adulti, secondo il più classico degli effetti emulazione, per imporre le loro “regole”.

Ad affermarlo è il segretario generale del Sindacato Polizia Penitenziaria Aldo Di Giacomo per il quale “fino a quando sarà consentito a boss ed appartenenti a camorra ed altre organizzazioni criminali di imporre la propria “legge” negli istituti penitenziari, anche i giovanissimi faranno lo stesso. Anzi – aggiunge – i baby criminali si stanno dimostrando, soprattutto a Napoli, più violenti e spietati degli adulti specie perché motivati dalla forte voglia di scalare le gerarchie del clan e di imporsi. E poi gli arresti continui di capi clan o comunque “pezzi grossi” scatenano fuori e dentro il carcere la competizione per affermarsi alla successione.

Il problema centrale, come denunciamo da sempre – dice Di Giacomo – è quello della revisione profonda e seria del sistema della detenzione ancor più per i minori per i quali è generalizzato il ricorso a programmi di reinserimento sociale e lavorativo con l’obiettivo di “redimerli” ad ogni costo. Ci facciamo prendere dal buonismo nei confronti di ragazzi che invece, come accaduto a Nisida, danno prova di ferocia”.

Continua a leggere
Pubblicità

Cronaca Napoli

Napoli, commerciante 37enne dei Quartieri Spagnoli denunciato per furto di energia elettrica

Pubblicato

in

Ieri mattina gli agenti del Commissariato Montecalvario sono intervenuti in via Speranzella presso un’attività commerciale dove, con il supporto di personale tecnico della società elettrica, hanno accertato che il contatore del locale era stato manomesso ed allacciato abusivamente alla rete pubblica.
A.E., 37enne napoletano con precedenti di polizia, è stato denunciato per furto di energia elettrica.

Continua a leggere



Cronaca Napoli

Napoli, la pioggia invade il Tribunale. I VIDEO

Pubblicato

in

Napoli. Il nubifragio che si è abbattuto in tarda mattinata sulla città ha causato danni notevoli anche al Tribunale di Napoli al Centro Direzionale.

 

Incredibilmente un luogo che dovrebbe essere sicuro, ove “certamente” si rispetta la sicurezza dei lavoratori, in questo caso giudici, avvocati e cancellieri, nonché l’incolumità di tutto il personale che accede alla struttura è stato teatro di di scene inverosimili. Una tempesta di vento e pioggia si è abbattuta all’interno, senza parlare di quello che è accaduto all’esterno, ma all’interno della struttura costringendo il personale presente a cercare rifugio.

Fuori pioveva a dirotto ma all’interno che doveva essere ambiente sicuro forse era anche peggio. Avvocati costretti ad utilizzare l’ombrello oppure bagnarsi all’interno della enorme, nuova struttura del Tribunale di Napoli.
Alcuni avvocati hanno ironicamente avanzato la battuta: “Se sei avvocato a Napoli puoi affrontare qualunque impresa”.

 Giorgio Kontovas

 

Continua a leggere



Pubblicità

Pubblicità

DALLA HOME

Iscriviti alla Newsletter

Inserisci la tua email:

Gestito da Google FeedBurner

Le Notizie più lette