rifiuti-discarica

I carabinieri della stazione di Cancello, nel corso di un servizio di controllo del territorio hanno deferito, in stato di libertà, per inquinamento ambientale, un 62enne ed una 66enne di San Felice a Cancello.
I due sono ritenti responsabili di aver abusivamente adibito un’area dell’estensione di circa 130 mq, ricadente nella parte retrostante della loro proprietà, a discarica e stoccaggio di rifiuti speciali pericolosi tra cui calcinacci, mattoni, materiale di risulta della lavorazione edile e di cantiere. L’area interessata è stata sottoposta a sequestro penale.

Napoli aspetta Sarri, Mertens risponde alle critiche

Notizia Precedente

Imprenditore arrestato:posti lavoro in cambio di favori

Prossima Notizia

Ti potrebbe interessare..