Fischi, applausi o silenzio indifferente? Maurizio Sarri torna domenica sera al San Paolo e i tifosi napoletani si interrogano sull’accoglienza che dovranno riservare a quello che durante le stagioni trascorse sulla panchina azzurra avevano definito ‘il Comandante’ per quell’aria da rivoluzionario irridente e a volte beffardo e che aveva pero’ inoculato in loro il virus della ‘grande bellezza’ nel calcio. Ma oggi le cose sono cambiate. Sarri e’ seduto sulla panchina della Juventus e sono moltissimi i tifosi del Napoli – forse la maggioranza – che si sentono traditi da colui il quale pensavano sarebbe rimasto ‘napoletano’ a vita, un po’ come accadde con Maradona. Gli stati d’animo sono contrastanti. Non solo sui social, ma anche per strada, nei bar, sui mezzi di trasporto, nei locali pubblici, tengono banco le discussioni sull’accoglienza da riservare a Sarri. L’umore della piazza fino a qualche giorno fa era nero per la crisi della squadra e l’addio ai sogni di gloria in questo campionato. L’accoglienza a Sarri, se questo stato d’animo fosse rimasto tale, avrebbe avuto contraccolpi positivi. Ma la vittoria in Coppa Italia sulla Lazio ha ringalluzzito l’ambiente. I tifosi sperano che quella gara sia stata soltanto l’inizio di una cavalcata vincente, di una rincorsa che riporti la squadra proprio la’ dove proprio Sarri l’aveva lasciata il giorno del suo addio. In ogni caso la partita con la Juventus rappresenta una storia a se’. Per il San Paolo, ogni anno, e’ l’appuntamento piu’ atteso e una vittoria con i pluriscudettati bianconeri, indipendentemente da chi sia seduto sulla loro panchina, non ha mai prezzo. Rino Gattuso tutto questo lo sa e sta preparando con particolare cura la sfida, nonostante le difficolta’ che i molti infortuni gli stanno creando. Oggi l’allenamento ha dato qualche buona indicazione all’ allenatore. Koulibaly ha svolto la prima parte di esercitazioni sulla linea difensiva in gruppo, Maksimovic quasi tutto l’allenamento assieme ai compagni. Solo lavoro in palestra, invece, per Mertens. Il belga ha diffuso sul proprio profilo Instagram un video mentre lavora per recuperare la forma migliore che chiude ogni spazio a ipotesi di un assenza dovuta a motivi diversi da quelli sanitari. ”Sto lavorando duro – dice Mertens – per tornare prima possibile, non ce la faccio piu’ a stare lontano dal campo, ma ringrazio i fisioterapisti e lo staff medico per aiutarmi a rientrare quantoprima”. Quanto alla campagna di rafforzamento, Politano avrebbe trovato l’intesa con il Napoli. Con l’Inter c’era gia’ l’accordo per un prestito con obbligo di riscatto e ora l’operazione potrebbe andare verso la definitiva chiusura.

Virus cinese: nuovo caso sospetto, ora è a Parma

Notizia Precedente

Discarica fai da te: scatta il sequestro penale dell’area

Prossima Notizia

Ti potrebbe interessare..

Altro Il Napoli