Seguici sui Social

Quartieri di Napoli

Napoli, il dg Russo: ‘Il Cardarelli si classifica per le sue specialità’

Pubblicato

in

. Direttore Russo, lei è già reduce di Eccellenza Ospedaliera in Italia, ci parla di questo nuovo incarico all’, ed anche della sua carriera professionale ? Sicuramente un’esperienza bella, importante e nuova. Il ruolo di Direttore Sanitario Aziendale, è un ruolo molto particolare e delicato, che dà, molti oneri, ma anche belle soddisfazioni. Entrare in questo ospedale, dove, ricordo di essere entrato come primo momento professionale, alla mia assunzione in azienda, e quindi all’epoca, , quindi ex ASL 40, non le nascono che è stato quasi un brivido, perché parliamo di 28 anni fà, per cui attraversa sicuramente un brivido al primo ingresso nell’Ospedale, io lo chiamo, l’Ospedale per antonomasia, che si adopera nel vissuto popolare, un’eccellenza della nostra Regione. Abbiamo i nostri reparti d’eccellenza, c’è: Il reparto di Ginecologia e Ostetricia, Endocrinologia e Diabetologia, l’Ortopedia, un’ottima Cardiologia, il reparto di Oculistica si trattano: terapia delle malattie dell’occhio, correzione dei vizi refrattivi, patologie oculari, il reparto dell’Otorinolaringoiatria, di Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva , Chirurgia Epatobiliare e Trapianto di Fegato, la Neurologia e Stroke Unit, un’ Oncologia di ottimo livello, c’è un’ottima Unità Operativa Semplice di Reumatologia. Un importante Centro Anti Veleni, centro di riferimento regionale e nazionale per intossicazioni acute, emergenza sanitaria per intossicazioni in ambito domestico, lavorativo e in luoghi pubblici, un’altra eccellenza della nostra Regione. Abbiamo il nostro Pronto Soccorso, “a tutto tondo” che svolge un’attività di servizio molto importante di emergenza 24 ore su 24, con una squadra di medici ed infermieri sempre al servizio del cittadino e pronto a tutto. Abbiamo un grande percorso diagnostico terapeutico assistenziale per i pazienti ematologici, Anestesia e Terapia Intensiva Del Dipartimento Trapianti, dove si ridona la vita,Terapia Intensiva Fegato. L’Attività Assistenziale della U.O. di Pneumologia che è indirizzata alla diagnostica delle patologie neoplastiche polmonari e pleuriche, al trattamento della insufficienza respiratoria in fase di riacutizzazione, per pazienti affetti da patologie ostruttive (BPCO, enfisema polmonare ed asma grave) o malattie restrittive polmonari. Abbiamo un’ottima Unità di Senologia, che opera con approccio multidisciplinare, il percorso diagnostico terapeutico comprende la visita specialistica e esami strumentali diagnostici quali: ecocolordoppler, mammografia digitale diretta, FNAB eco guidato e in stereotassi, Core-biopsy, mammotome . Abbiamo il reparto, Centro Grandi Ustioni con chirurgia Plastica Ricostruttiva, che è all’avanguardia con riferimento Regionale e Nazionale, il reparto Trauma Center. Abbiamo il Centro trasfusionale, per la donazione del sangue, con il dottor Michele Vacca, Direttore del Centro Trasfusionale del Cardarelli, la Genetica Medica e di Laboratorio, eredita la tradizione e il notevole bagaglio scientifico e documentale di uno dei primi servizi di Genetica Medica in Italia fondato in questo . Abbiamo, tutta una serie di eccellenze, specializzazioni, specialità , ed eccellenti professionisti che fanno la differenza nel trattamento delle cure e delle diagnosi per i pazienti. Direttore , quanto è importante il fare squadra in quest’azienda ? In questa realtà come in ogni altra realtà l’obiettivo di lavorare insieme, il fare squadra è molto importante, perché da soli in qualsiasi professione e contesto non si va da nessuna parte. E’ la squadra che fa la differenza, ed insieme si possono raggiungere dei risultati e delle grandi soddisfazioni. Il lavoro di squadra, è quello che alla fine rende fruibile un percorso di sanità, ma virtuoso per la tutela dei pazienti, e per me sono il primo obiettivo di chi cerca di dare la migliore risposta possibile in termini di salute e qualità. Ci stiamo preparando ad un discorso di realizzazione, e di processi, per cui stiamo cercando semplicemente di ottimizzare quanto di buono già è stato fatto precedentemente, ed a questo andremo a coltivare altri aspetti. Direttore, è stato reduce di un bellissimo Premio ricevuto, ne vogliamo parlare ? Un po di mesi fa, insieme a prestigiosi professionisti e al precedente Direttore Generale di quest’azienda, ci hanno omaggiato di un Premio “Lo Scugnizzo D’Oro”, per ciò che abbiamo messo in campo, cercando di dare il nostro contributo. Un premio molto importante, per il duro e costante lavoro svolto, insieme a tanti colleghi, e persone che lavorano ogni giorno con dignità e professionalità, ma soprattutto con grande spirito di sacrificio, abbiamo aperto l’Ospedale del Mare, è stata una scommessa, molti non ci credevano, c’erano tanti punti interrogativi, e alla fine ce l’abbiamo fatta. Abbiamo aperto in prima battuta un Pronto Soccorso attivo, e dopo qualche mese un Dea di primo livello, che sta dando delle buone risposte e buoni risultati. Un’Ospedale nuovo, che si è realizzato a Napoli dopo 50 anni e’ un qualcosa di soddisfazione e prestigio.

 Valentina Busiello

Continua a leggere
Pubblicità