Un cittadino italiano è stato ucciso a coltellate in Indonesia. Si tratta di Luca Aldrovandi, 52 anni, originario di Guastalla in provincia di Reggio Emilia. Il corpo è stato trovato nel suo appartamento da un dipendente del bar gestito dalla vittima che da anni faceva l’operatore turistico in un villaggio sull’isola di Pulau Weh. Lo riporta il Resto del Carlino. I sospetti della polizia di Sabang sono su un dipendente, che sarebbe stato fermato e a disposizione delle autorità locali per essere interrogato. Il capo della polizia di Sabang, Abdul Halim, ha da subito ipotizzato il coinvolgimento di uno dei lavoratori della locanda ‘Bixio Cafè’ di Luca, che si compone anche di bungalow per accogliere i turisti. Uno di questi dipendenti alcune ore prima avrebbe chiesto un permesso per tornare nel suo paese natale, a Nord di Sumatra. E dopo il rinvenimento del cadavere, gli agenti lo avrebbero fermato proprio mentre si stava recando in quella località, verso Medan. Per ora risulta essere il principale sospettato dell’omicidio. E’ stato messo a disposizione delle autorità locali per essere interrogato.

La Redazione
Contenuti Sponsorizzati