Napoli, operai sul campanile: incontro interlocutorio all’Inps

E’ stato interlocutorio l’incontro svoltosi all’Inps tra i delegati Sì-Cobas, i compagni dei due operai che da quattro notti sono in cima al campanile della basilica del Carmine a Napoli, con il direttore provinciale dell’Inps Roberto Bafundi. Dopo quasi due ore i delegati del Si’-Cobas hanno confermato il no ad una soluzione limitata ai soli cinque operai licenziati dalla Fca. Ed hanno chiesto “un tavolo nazionale con il ministro del Lavoro Di Maio da tenersi a Napoli o a Roma”. “La nostra battaglia è per l’allargamento della platea sociale a reddito minimo di cittadinanza e per la rimozione dei paletti che impediscono l’accesso al reddito per ampie fasce del disagio sociale”, hanno detto ai giornalisti i coordinatori nazionale e regionale del Si’-Cobas Antonio Barbati ed Antonio Montella. La protesta di Mimmo Mignano e Marco Cusano sul campanile continua, hanno aggiunto i sindacalisti.

La Redazione
Contenuti Sponsorizzati