Movida violenta: rissa e spari a salve nella ‘curva’ di Torre Annunziata

Movida violenta tra Torre Annunziata nella ormai famosa “curva” di via Gino Alfani ritrovo di centinaia di giovani durante il week end. Protagonisti della zuffa, culminata con la fuga di una decina di giovanissimi, sono  stati due gruppetti di ragazzi tra i 15 e i 18 anni. prima parole grosse e un principio di rissa, qualcuno avrebbe sentito  addirittura degli spari. Poco do-po, sul posto sono arrivati polizia e carabinieri, che hanno avviato le indagini. Secondo la ricostruzione gli spari ci sono stati ma sarebbero stati a salve perché non sono stati trovati bossoli. Gli investigatori stanno cercando di ricostruire l’accaduto e identificare gli autori sia attraverso le testimonianze sia attraverso la visione delle telecamere private presenti in zona. Sull’accaduto è intervenuto anche don Ciro Cozzolino, parroco della chiesa di via Gino Alfani e referente di Libera. “Noi come cristiani non possiamo stare alla finestra a guardare. Non si può la-sciare campo libero a chi ci vuole far ricadere nella paura. Di fronte a violenza e bullismo possiamo mai far finta di niente? Io credo che dinanzi a noi c’è quasi una guerra da iniziare per scrivere un’altra storia di questa città. Chi non è d’accordo con noi, non conosce il cuore del popolo di Torre Annunziata”.

 

La Redazione
Contenuti Sponsorizzati