Continua ancora l’attivita’ sismica sull’Etna dove la notte scorsa sono state registrate due scosse di magnitudo 2.4. Secondo i dati dell’Ingv il primo terremoto e’ delle 00:28, a 8 chilometri a est di Zafferana Etnea, con ipocentro a un chilometro di profondita’; il secondo delle 05:50, a 8 chilometri a nord di Ragalna, con ipocentro a zero chilometri di profondita’. Non si registrano, al momento, danni a cose o persone. Continua l’attivita’ stromboliana da crateri e bocche sommitali del vulcano, cominciata la vigilia di Natale, con la fuoriuscita di un’alta colonna di gas e cenere lavica. Continuano a diminuire i valori del tremore dei condotti interni che segnalano l’attivita’ di risalita del magma. L’eruzione sull’Etna non impatta con la funzionalita’ dell’aeroporto internazionale di Catania, che resta pienamente operativa.

La Redazione
Contenuti Sponsorizzati