Caserta, Juve Stabia: ‘Non siamo stati capaci di chiudere la gara’

SULLO STESSO ARGOMENTO

Fabio Caserta, tecnico della Juve Stabia analizza nel post gara contro il Catanzaro i punti negativi e positivi dell’incontro con i calabresi che si è disputato oggi allo stadio Romeo menti di Castellammare di Stabia:” Non siamo stati capaci di chiudere la partita. Analizzo anche la crescita della squadra, mi preoccupava l’approccio alla gara, ma su questo sono molto soddisfatto della risposta dei ragazzi. Stiamo purtroppo parlando di un risultato bugiardo e che fa male, ma dobbiamo subito ricaricare le pile perché venerdì ci aspetta una partita importante. Tutti i cambi sono stati dettati da infortuni. Non avrei voluto neanche cambiare modulo, ma sono stato costretto. La squadra stava giocando benissimo, siamo stati disattenti sul cross decisivo. Io analizzo questo, non guardando solo il risultato. Lisi non giocava per scelta tecnica, ha bisogno di tranquillità- ha spiegato Fabio Caserta-e pensavo fosse meglio utilizzarlo a partita in corso, Dentica aveva un problemino alla caviglia e non l’ho voluto rischiare, per questo ho messo il 3-5-2. Ma anche dopo il cambio modulo non abbiamo mai sofferto. Non mi aspetto nulla dal mercato, spero che questo gruppo vada avanti così fino alla fine. Nessuno ha chiesto la cessione, chiedo alla società solamente di non stravolgere la rosa come fatto in passato. Sul mercato valuterà tutto la società, io non me ne voglio occupare. Oggi il Trapani ha perso, ma insieme a Catania e Lecce, fanno un campionato a parte. In questo girone si può vincere e perdere contro chiunque. Io Catanzaro non meritava il pareggio, ma è un organico che lotta per le prime posizioni. Merito dei ragazzi aver messo sotto gli avversari oggi. I veri tifosi possono essere contenti di come i ragazzi sudano la maglia al di là del risultato. Non posso essere contento del pareggio, ma sono molto soddisfatto dell’atteggiamento. Analizzeremo e andremo avanti”.

 Ivano Cotticelli


Torna alla Home


Napoli, da inizio anno la Finanza ha sequestrato beni per 60 milioni di euro

Da inizio all'anno, il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Napoli ha eseguito 16 decreti di sequestro di beni per un valore totale di oltre 60 milioni di euro, nell'ambito di un'azione mirata a contrastare la criminalità economica. Azioni che sono state coordinate dalle Procure competenti sul territorio partenopeo...

Bacoli, restaurata la scalinata dello Schiacchetiello

Super colorata e completamente restaurata, la scala dello Schiacchetiello a Bacoli si appresta ad essere inaugurata ufficialmente, offrendo un accesso più comodo a una delle spiagge più belle della provincia di Napoli, come ha annunciato il sindaco Josi Gerardo Della Ragione. Il tratto di costa tra gli scogli tufacei e...

Pusher di Marano arrestato in provincia di Caserta

I Carabinieri del Reparto Territoriale di Mondragone hanno arrestato un 43enne di Marano di Napoli per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. L'uomo, a bordo di una Lancia Y condotta da un'altra persona, è stato fermato in via Abate Cesare a Monte durante un normale controllo alla circolazione...

Assenteismo alla Reggia di Caserta, una condanna e 4 assoluzioni

Una condanna e quattro assoluzioni: questo il verdetto emesso dal giudice monocratico Norma Cardullo del tribunale di Santa Maria Capua Vetere al termine del processo sui casi di assenteismo alla Reggia di Caserta. Un anno e cinque mesi di reclusione sono stati inflitti a Giovanni Maiale, mentre sono stati assolti...

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE