Fidanzati morti a Secondigliano, appello per fermare le fake news su Vida

SULLO STESSO ARGOMENTO

La tragica morte di Vida Shahvalad e Vincenzo Nocerino, i due fidanzati trovati senza vita in un garage a Secondigliano, ha scatenato una ridda di fake news e illazioni, soprattutto in Iran, paese d’origine della ragazza.

Il padre di Vincenzo, Alfredo Nocerino, ha lanciato un appello accorato: “Vida era come una figlia per me, una ragazza stupenda. La sua memoria non merita di essere denigrata ed infangata. Tra l’altro ho trovato io i due ragazzi ed erano vestiti. Si è trattato solo di una terribile tragedia.”

Anche il deputato Francesco Emilio Borrelli e lo speaker di Radio Marte Gianni Simioli si sono uniti all’appello: “Chiediamo di fermare notizie che sembrano solo frutto di gossip per niente utile a ricostruire la dinamica dei fatti. In Iran sono già stati tanti i problemi per la famiglia di Vida che vorrebbe solo dedicarsi ai funerali della figlia.”

    Ahmad Bahramzadeh, amico di Vida, ha aggiunto: “Salviamo l’onore di Vida e ridiamo dignità alla sua figura.”

    Borrelli ha annunciato che chiederà al Ministero degli Esteri italiano di supportare la famiglia di Vida e di spiegare alle autorità iraniane l’esatto accaduto.

    “Vida era una studentessa stimata e apprezzata,” ha sottolineato Borrelli. “Sarebbe dovuta essere considerata un orgoglio anche in Iran.”

    Le famiglie di entrambi i ragazzi chiedono solo di poter piangere in pace i loro figli.



    Torna alla Home

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    telegram

    LIVE NEWS

    Napoli, omicidio Coppola respinto il ricorso di Petrucci: resta in carcere

    Napoli. Il Tribunale del Riesame di Napoli ha respinto il ricorso presentato dall'avvocato Antonio Bucci a favore di Gennaro Petrucci, l'imprenditore ritenuto il mandante dell'omicidio dell'ingegnere Salvatore Coppola. Petrucci, già detenuto, resta in carcere. Petrucci, marito 73enne dell'imprenditrice antiracket Silvana Fucito, è accusato di aver assoldato un killer, Mario De...

    Avellino: maltratta la moglie e i due figli, scatta divieto di avvicinamento

    È stato emesso un provvedimento di divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dai familiari per un 40enne di Frigento, a seguito dell'ennesimo episodio di maltrattamenti nei confronti della moglie e dei due figli minorenni. Il provvedimento, emesso dal Gip del Tribunale di Avellino su richiesta della Procura, è stato notificato...

    CRONACA NAPOLI