Secondigliano, droga e cellulari nelle scarpe e parti intime per i parenti detenuti

SULLO STESSO ARGOMENTO

Due operazioni della Polizia Penitenziaria nel carcere di Secondigliano coordinata dal comandante di reparto dirigente di Polizia Penitenziaria Gianluca Colella.

Ieri una donna che si accingeva ad effettuare colloquio col familiare è stata tratta in stato di fermo per aver tentato di introdurre 2 smartphone e 2 SIM abilmente occultate nelle scarpe, ma ciò non è sfuggito all’attenzione scrupolosa del personale di Polizia Penitenziaria del reparto colloquio del Centro Penitenziario di Secondigliano “P.Mandato”.

Mentre altro ieri, sempre al settore colloqui del carcere di Secondigliano, veniva rinvenuta una cospicua quantità di sostanza stupefacente occultata abilmente da una donna nelle parti intime, rinvenuta grazie all’intervento delle unità cinofile della Polizia Penitenziaria.



    Per il segretario regionale Asppe Campania confederata Consipe Castaldo Luigi, molteplici sono i tentativi di introduzione di materiale illecito all’interno dei penitenziari campani e la criminalità non ha limite alla decenza poiché, utilizza anche le donne come corrieri del malaffare mettendo in gioco il loro corpo, ovviamente l’ordine e la sicurezza di un istituto penitenziario è frutto anche di queste brillanti operazioni che non sempre sono supportate da un congruo personale e da strumentazione idonea, ma nonostante ciò la professionalità della Polizia Penitenziaria si distingue pur con le tante criticità affrontate tutti i giorni.

    Per il segretario generale Asppe Claudio Marcangeli, la presenza di unità cinofile e di strumentazione idonea rende maggior sicurezza per tutti, pertanto viste le difficoltà che ogni giorno affrontano i baschi blu, il plauso dell’AS.P.PE va a tutte le donne e gli uomini della Polizia Penitenziaria che ogni giorno con onore, spirito di Corpo ed abnegazione con alto senso del dovere compiono il proprio dovere rendendo un importante servizio alla società.




    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Giugliano, tocca un cavo scoperto: giovane rom di 21 anni muore folgorato

    Un giovane di 21 anni residente nel campo rom di Scampia è morto folgorato, dopo essere stato trasportato senza vita al pronto soccorso dell'ospedale San Giuliano di Giugliano dai suoi amici. Nonostante i tentativi di rianimazione da parte del personale medico, purtroppo non c'è stato nulla da fare. Gli agenti del commissariato di polizia di Giugliano sono intervenuti presso il nosocomio di via Basile e un'indagine sarà aperta per fare luce sulla vicenda. Al momento non...

    Oroscopo di oggi 24 febbraio 2024

    Oroscopo di oggi 24 febbraio 2024: le previsioni dello zodiaco segno per segno Ariete: oggi potresti sentirti particolarmente energico e determinato a raggiungere i tuoi obiettivi. È il momento ideale per mettere in pratica le tue idee e per concentrarti sulle tue passioni. Toro: potresti sentirti un po' confuso riguardo alle tue priorità e ai tuoi obiettivi. È importante prenderti del tempo per riflettere e per capire cosa è veramente importante per te. Gemelli: oggi potresti essere...

    Napoli, figlia e sorelle del boss nelle case popolari del rione Amicizia. I nomi dei 16 indagati

    La Procura di Napoli ha indagato 16 persone per l'occupazione abusiva di case popolari nel Rione Amicizia a Napoli. Tra gli indagati ci sono...

    Napoli, gli affari di Michele Scognamiglio il “guru” del riciclaggio internazionale

    Il mago del riciclaggio, il napoletano Michele Scognamiglio aveva messo in piedi una  centrale capace di ripulire ben 2,6 miliardi di euro in cinque...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE