Napoli, drogato con il caffè e derubato dei suoi anelli d’oro

E' accaduto ad un uomo di 80 anni alla Rotonda Diaz a Napoli dopo aver accettato un caffè da un altro uomo

google news

Napoli. “Ma cosa hai messo nel caffè, che ho bevuto su da te…”, canta Riccardo Del Turco negli anni Sessanta. E questa domanda potrebbe farsela un anziano vittima di un truffatore.

A Napoli accade che il caffè non sia più soltanto un simbolo di tradizione, di cortesia e di amicizia ma anche un modo per ingannare il prossimo.

Infatti sul lungomare di via Caracciolo un uomo anziano è stato drogato proprio con del caffè per poi essere derubato.

È il nipote dell’uomo a raccontare la vicenda al Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli:

“Sul lungomare all’altezza di via Caracciolo, mentre mio nonno, che ha quasi 80 anni, era in spiaggia a farsi un bagno e a passare un po’ di tempo in tranquillità, un uomo sui 50 anni gli è andato vicino tentando di fare amicizia portandogli un caffè che però era corretto con una sostanza stupefacente. Mio nonno ha così perso i sensi quell’uomo ne ha approfittato per sfilargli i 4 anelli d’oro che portava.

Le foto sono state scattate da un passante che immortalava il panorama e ha denunciato alla polizia quello che ha visto. Il ladro è quella con la camicia e lo zaino”.

“Chiediamo alle forze dell’ordine di rintracciare al più presto quell’individuo che per rubare dell’oro rischia di ammazzare o comunque di causare un malore alle sue vittime. Abbiamo saputo dai familiari dell’uomo drogato e derubato che ora è ricoverato al Cardarelli. Gli auguriamo di rimettersi molto presto”, commenta Borrelli assieme al conduttore radiofonico de la Radiazza Gianni Simioli .

“Ormai si ruba e si delinque ad ogni ora del giorno anche davanti a testimoni, questa la dice lunga sulla nostra situazione giudiziaria. Troppi crimini restano impuniti. È tempo di cambiare registro”.

google news

La Newsletter di Cronache

Ogni giorno nella tua mail le ultime notizie

Rispondi

Leggi anche

Recale, la moglie lo lascia e lui tenta il suicidio lanciando dal ponte dell’autostrada

 Mattinata movimentata a Recale dove un uomo che stava per lanciarsi dal ponte dell’autostrada è salvato in extremis da due agenti

Maxi sequestro di droga, 585 chilogrammi tra hashish e marijuana: arrestato 36enne

Operazione della polizia in un garage di Roma

Omicidio di Avellino, i fidanzati assassini si scambiavano 800 messaggi al giorno

Ripartito il processo a carico di Elena Gioia e Giovanni Limata che nel 2021 uccise a coltellate Aldo Gioia, padre della ragazza

Ischia, ostacolano il passaggio di un’ambulanza: denunciati 2 commercianti

I due secondo la denuncia presentata alla polizia occupavano la carreggiata con sedie e tavoli.

IN PRIMO PIANO

Pubblicita