19 Agosto 2022 - 15:47
HomeCronacaCronaca NapoliNola, no agli "abiti succinti" in Tribunale

Nola, no agli “abiti succinti” in Tribunale

Nola. No agli abiti succinti nel palazzo di giustizia di Nola: lo ha stabilito con […]
google news
mugnano del cardinale
Vietati gli abiti succinti nel tribunale di Nola

Nola. No agli abiti succinti nel palazzo di giustizia di Nola: lo ha stabilito con un provvedimento ad hoc il presidente del Tribunale, Vincenzo Barbalucca, che ha disposto il ‘divieto assoluto di ingresso nel palazzo di giustizia e nelle aule d’udienza in abiti succinti e non consoni al decoro dell’ufficio”.

Il provvedimento è stato accolto con favore dagli avvocati del foro. “Ormai il tribunale, nel periodo estivo, sembra quasi un mercato del pesce in cui ognuno indossa quello che gli fa più comodo. Ma non è cosi'”. Dice l’avvocato Claudia Ardolino per manifestare il suo “totale assenso” al provvedimento estivo.

Il provvedimento è stato emanato sulla base di una casistica piuttosto ricca, che riguarda soprattutto testimoni e parti dei processi penali, che si sono spesso presentati in queste torride settimane nelle aule d’udienza come se stessero andando in un lido balneare, con gli zoccoli, e riprendendo spesso con il cellulare ciò che avveniva in udienza. Infatti il presidente ha anche vietato l’utilizzo in aula di smartphone per riprese e registrazioni se non espressamente autorizzati dal presidente del collegio o dal giudice monocratico.

Il provvedimento si rivolge ovviamente a tutti, anche agli avvocati; qualcuno, proprio tra i legali, non ha probabilmente digerito la decisione, ma la stragrande maggioranza degli avvocati e’ concorde. “Il provvedimento del presidente – prosegue Ardolino – non limita la liberta’ di nessuno, ma instilla il senso del rispetto che si deve avere quando si entra in un luogo cosi’ importante come il Tribunale. Chiunque, siano essi avvocati, imputati, consulenti, testimoni, quando entra nel palazzo del giustizia deve indossare vestiti decorosi: tutti a mio avviso dovrebbero venire in giacca e cravatta, e le donne in abiti dignitosi”.

“Assolutamente d’accordo” con il provvedimento anche il vice-presidente dell’ordine degli avvocati di Nola Arcangelo Urraro. “Si sono effettivamente verificati casi di persone presentatesi in tribunale con abbigliamento che ha generato imbarazzo; è giusto che si seguano norme di decoro, bene ha fatto il presidente, anche se il provvedimento riguarda soprattutto le parti e i consulenti” conclude Urraro.

Redazione
Redazionehttps://www.cronachedellacampania.it
Siamo la redazione di Cronache della Campania. Sembra un account astratto ma possiamo assicurarvi che è sempre un umano a scrivere questi articoli, anzi più di uno ed è per questo usiamo questo account. Per conoscere la nostra Redazione visita la pagina "Redazione" sopra nel menù, o in fondo..Buona lettura!

La Newsletter di Cronache

Ogni giorno nella tua mail le ultime notizie

google news

Leggi anche

Ancora in calo i ricoveri covid in Campania

Ancora in calo i ricoveri covid in Campania con il bollettino che fa segnare 2.193 nuovi positivi e 7 decessi nelle ultime 48 ore. In...

Panettiere fatto a pezzi, recuperato il cadavere. Il video incastra moglie e figli

E' stato recuperato il cadavere di Ciro Palmieri, il panettiere fatto a pezzi - secondo l'accusa - dalla moglie e da due dei suoi...