Cruciani attacca ancora Napoli e Scampia e litiga in diretta con De Maggio

Ennesima uscita fuori luogo di #GiuseppeCruciani contestato in diretta dal direttore di radio KissKiss Napoli, #ValterDeMaggio e poi da #MaurizioDeGiovanni

Giuseppe Cruciani, nel corso del suo programma La Zanzara, ha commentato la notizia del furto di un orologio da due milioni subito da Charles Leclerc, pilota della Ferrari: “Ma ti pare normale che uno vada in giro con un orologio da due milioni di euro così, come se niente fosse? Sei un co…one tu che porti in giro un orologio che è un’esca per i ladri: è normale che ai ladri venga l’acquolina in bocca, perché ne sentono il profumo…”.

“Vedono quell’orologio lì e allora i fanno venire l’appetito e tu sei un’esca… Se non vuoi essere derubato lo metti in cassaforte. È come andare a Scampia con i soldi che ti escono dalle tasche”, ha aggiunto Giuseppe Cruciani.

Le parole di Cruciani hanno fatto immediatamente il giro del web scatenando l’ira dei napoletani e degli abitanti di Scampia per l’ennesimo commento  fuori luogo . Per fare chiarezza, Valter De Maggio direttore di Radio Kiss Kiss Napoli ha voluto sentire il giornalista, nella consueta trasmissione pomeridiana Radio Goal.

Ne è nato un battibecco anche a tratti spigoloso ma entrambi sono rimasti sulle proprie posizioni e Cruciani tra l’altro non ha manco voluto accettare l’invito di De Maggio a fare un giro a Scampia: “Anzichè dire cazzate vieni a Napoli e vieni a vedere Scampia – ha detto De Maggio – “Se dovete parlare di Napoli dovete essere eruditi. A Scampia ci sono tante persone perbene, gente che lavora, che fa solidarietà, che aiuta il prossimo, che fa cultura perchè dovete sempre dire le stesse cose. Sono stufo di questo”.

Cruciani, che va a nozze quando le discussioni si alzano con i toni non si è tirato indietro e ha ribadito: “Confermo. Ho detto che andare in giro con un orologio da due milioni è una caz…ta, ed è ovvio che attiri i ladri (si riferisce al fatto che il pilota della Ferrari Leclerc ha subito a Viareggio il furto di un orologio da due milioni di euro, ndr): è come andare con le tasche piene di soldi a Scampia, e poi ho aggiunto, che vale per Scampia così come per le altre periferie complicate d’Italia. Non sono andato su quel tasto per partito preso, non volevo fare polemiche su Napoli.

Mi fa impressione questa eccessiva attenzione verso chi metterebbe in cattiva luce Napoli. Direi lo stesso per Quarto Oggiaro di Milano, se vai con le tasche piene di soldi in posti complicati attiri i ladri, ed è ovvio. Ho parlato di Scampia non per metterla in croce, ho parlato di Scampia e delle periferie disastrate d’Italia. Poi se volete dire che Napoli mi sta sul… fate pure. Io non ci sono mai stato a Scampia, ma questo non è un trattato sociologico”.

Sulla questione poi è stato chiamato in causa lo scrittore Maurizio De Giovanni,  da sempre in prima linea per difendere Napoli e i napoletani: “Non taceremo di fronte a questi luoghi comuni. Ma anche le istituzioni devono difendere Napoli”, ricordando il silenzio di regione Campania e sindaco di Salerno sulla vicenda dei cori contro Napoli da parte dei tifosi della Salernitana. Poi alla fine dove aver affermato di voler accompagnare Cruciani in giro per Scampia con Walter De Maggio in maniera sarcastica ha raccomandato agli abitanti di Scampia di “non andare in vacanza a Viareggio perchè è pericoloso”.

Sui social naturalmente è partita una nuova offensiva contro Cruciani e in tanti si chiedono perché lo si continua ad invitare anche nelle trasmissioni anche a Napoli.